callejonNapoli – E’ vero siamo appena alla terza giornata di campionato, meglio andarci con i piedi di piombo ma è pur vero che questo Napoli non si può più nascondere, non tanto per aver battuto l”Atalanta per 2-0 ma per aver dimostrato che in vetta alla classifica ci può e ci sa stare. Rafa Benitez può godersi un primo posto solitario ma soprattutto dei calciatori che lo seguono alla grande, tanto da aver già assimilato il credo tattico del nuovo mister. Com’era accaduto con il Bologna e nel secondo tempo di Verona contro il Chievo, gli azzurri sono stati padroni del campo, con l’ormai consueto possesso palla che improvvisamente viene condito da straordinarie accellerazioni e combinazioni devastanti per gli avversari. A cambiare la partita di questa sera gli ingressi di Callejon e Hamsik, tenuti inizialmente in panchina in vista dell’esordio in Champions League contro il Borussia Dortmund in programma per Mercoledì sera. A segno l’ex Real, sempre nel vivo della manovra Marek, entrato nell’azione del goal di un super Higuain che ha sbloccato il match. Convincente il ritorno in campo di Paolo Cannavaro, instancabile Armero che non ha fatto rimpiangere Zuniga, positivo Mertens nonostante la poca incisività negli ultimi venti metri, complice un Pandev stranamente impreciso nei passaggi e sotto porta. Bene anche Inler, Dzemaili ed il solito Albiol.