De-Jong12Era bastata una dicharazione a favore del connazionale Clarence Seedorf per alimentare le voci di un suo addio ai colori rossoneri. Ora, dal Brasile, il centrocampista olandese Nigel de Jong chiarisce la sua posizione sul suo futuro. “Al momento penso unicamente alla Coppa del Mondo con la nazionale olandese, ma voglio precisare che sto benissimo a Milano, non ho mai chiesto al Milan di essere ceduto e non ho nessun problema a restare in rossonero, anche se con un nuovo allenatore”. Retromarcia netta del mediano, che ora giura fedeltà al Diavolo.
Nello scacchiere rossonero la presenza di de Jong è fondamentale. Nell’ultima stagione, seppur molto tormentata, l’olandese è stato tra i migliori in assoluto. Se Filippo Inzaghi pensa di affidare il ruolo di centrale di centrocampo ad un playmaker (sulle orme di Pirlo), Cristante potrebbe essere lanciato in attesa del ritorno dal brutto infortunio di Montolivo, il tulipano rossonero potrebbe essere dirottato a destra, guarda caso come fece Carlo Ancelotti con Pirlo e Gattuso all’inizio del suo ciclo milanista.