danieleruganiDi ritorno dalla trasferta in terra tedesca della scorsa settimana, il talent scout de “Il calcio che conta” è pronto a rituffarsi nel campionato italiano alla ricerca delle future stelle della serie A.

Questa settimana vi presentiamo Daniele Rugani, difensore del Empoli classe 1994, un ragazzo che con le sue ottime prestazioni in questo campionato di B sta ponendo le basi per una brillante carriera nel calcio che conta.

Rugani possiede tutte le caratteristiche necessarie per diventare un brillante difensore centrale: è alto 188 cm, bravo e preciso negli anticipi e anche capace di rendersi pericoloso in zona gol con inserimenti sulle palle inattive. È un difensore difficile da superare per ogni attaccante essendo, grazie alla sua altezza, molto forte sui palloni alti ma altrettanto ostico anche nel uno contro uno. La fisicità è sicuramente la sua qualità migliore, ma alla sua giovane età Rugani possiede tutto il tempo per lavorare all’accrescimento del suo bagaglio tecnico, dovendo ancora migliorare nella gestione della palla e nel impostazione della manovra.

Ovviamente il ragazzo non è sfuggito all’occhio del c.t. del under 21 Gigi Di Biagio, che lo ha fatto esordire in maglia azzurra il 5 marzo di quest’anno nel match contro l’Irlanda del Nord, partita in cui Rugani ha anche siglato il gol del momentaneo 0-1.

Il cartellino del giovane è centrale è in comproprietà tra Juventus e Sassuolo e il ragazzo ha ancora tempo fino alla fine della stagione per provare a trascinare l’Empoli in serie A e provare a guadagnarsi un posto nella massima serie nel prossimo campionato. La nostra speranza è che gli venga concesso lo spazio e il tempo necessario per maturare e riuscire magari a ricalcare il solco della gloriosa tradizione dei difensori italiani, che in questo momento sta vivendo una fase di declino.