ingretolliBen ritrovati sulla rubrica Talent scout de “Il calcio che conta”. Questa settimana il noostro osservatore è andato a dare un occhiata nel nuovo campionato di Lega Pro a girone unico per vedere chi tra i giovani talenti, che spesso vengono mandati a farsi le ossa in questo campionato, si sta facendo notare in quest’inizio di stagione.
La storia che è riuscita più di tutte ad attirare l’attenzione del nostro talent scout è stata quella di Cristiano Ingretolli, attacante classe 94′ di proprietà del Pescara che lo ha girato in prestito all’Ischia per questa stagione, e che nell’ ultimo turno ha regalato con una doppietta il primo sucesso in campionato agli isolani.
La vicenda di Ingretolli è particolare, infatti nonostante la giovane età il ragazzo si trova già a dover affrontare l’annata del riscatto. Questo perchè Ingretolli nel aprile 2013 venne coinvolto in una rissa tra giocatori al termine del match del campionato di primavera tra Ascoli e Pescara, episodio che gli è costato un anno di squalifica dai campi da gioco.
Ingretolli è originario della provincia di Roma ma calcisticamente è cresciuto nelle formazioni giovanili di Lecce e Pescara, nelle quali si è alternato tra il 2011 e il 2013 prima di essere acquistato a titolo definitivo dagli abruzzesi; il ragazzo ha dimostrato da subito di possedere le qualità della punta centrale classica, egli è infatti forte di testa,ben equipaggiato tecnicamente, capace di grandi progressioni, bravo nel gioco di sponda e con un tiro potente e preciso.
L’anno di squalifica avrebbe segnato definitivamente la carriera di molti giovani, ma dalle prime gare disputate con la maglia del Ischia Ingretolli sembra non aver perso la determinazione, la speranza è che il ragazzo abbia saputo invece trarre insegnamento da quella spiacevole vicenda, imparando magari a dare sfogo al suo impeto colpendo solo il pallone e non più gli avversari.