prandelliNapoli – Ieri sera si sono aperti i battenti della Confederations Cup con la vittoria netta del Brasile sul Giappone per 3-0. Stasera tocca all’Italia, si gioca a Rio de Janeiro alle ore 21 italiane (diretta su Rai Uno a partire dalle 20.30). Gli azzurri di Prandelli saranno impegnati nella prima gara contro il Messico, squadra che sta attraversando un periodo di appannamento. Infatti la qualificazione per Brasile 2014 non è al sicuro. Resta comunque un team da non sottovalutare.
L’Italia ci tiene a fare bella figura in questa manifestazione, ma soprattutto il gruppo deve dimostrare di aver assimilato gli ingranaggi tattici del mister e di aver riacquisito la brillantezza atletica dopo le prove opache offerte nelle ultime amichevoli. La Confederations sarà una prova di maturità, o meglio un trampolino di lancio per avvicinarsi ai prossimi mondiali che si disputeranno nell’anno a venire.
In chiave formazione, per il Messico il punto di riferimento sarà la punta Hernandez del Manchester United, affiancato da De Nigris. Prandelli ritrova Balotelli che ha superato il problema muscolare che aveva messo in dubbio la sua presenza. Probabile panchina quindi per Alberto Gilardino che aveva scaldato i motori dopo il forfait di Super Mario.

Probabili formazioni

Messico (4-4-2) - Corona; Flores, Moreno, Rodriguez, Salcido; Barrera, Herrera, Zavala, Guardado; De Nigris, Hernandez.

Italia (4-3-2-1) Buffon; Abate, Barzagli, Chiellini, De Sciglio; De Rossi, Pirlo, Montolivo; Giaccherini, Marchisio, Balotelli.