AVELLINO – LATINA: 1-1

camillocianoSfiora il colpaccio al ‘Partenio’ di Avellino il Latina nell’anticipo della 23esima giornata di Serie B (1-1). Le due matricole terribili del campionato cadetto si sono affrontate a viso aperto e per lunghi tratti della gara, caratterizzati dallo sterile possesso dei padroni di casa, e’ stata la formazione laziale a fare la partita grazie ad una arcigna diga a centrocampo e alle incursioni del duo Jonathas-Paolucci. L’ex Siena, subito schierato da Breda, ha fatto la differenza con sapienti suggerimenti e sfiorando direttamente la rete al 31′, negatagli da un intervento in extremis di Fabbro, e al 25′ della ripresa, quando ha fallito l’occasione del raddoppio grazie ad un miracoloso anticipo di Peccarisi. Pochi minuti prima (17′ st) a portare in vantaggio i neroverdi era stato Cottafava di testa. Il Latina ha resistito poi agli attacchi dei lupi biancoverdi, premiati però per la loro tenacia in pieno recupero, quando al 46′ st Ciano trova lo spiraglio giusto per pareggiare. Due minuti più tardi Castaldo va vicinissimo al colpo da tre punti. Grazie a questo risultato la squadra di Rastelli resta al terzo posto a quota 38, mentre quella pontina sale al quinto con 34 punti, sempre piu’ vicino alla zona di vertice.

SPEZIA – JUVE STABIA: 1-1

fulviopeaSotto una pioggia battente, lo Spezia si fa fermare sul pari dal fanalino di coda Juve Stabia e rallenta il cammino verso i playoff.
Con il solo Ferrari in avanti e i nuovi acquisti Giannetti e Bellomo partiti dalla panchina, gli Aquilotti hanno pagato lo scarso peso in attacco e hanno trovato pochi spazi nell’ordinato 3-5-2 messo in campo dalla squadra di Pea, che anzi al primo tiro è passato in vantaggio: è il 13’ quando la micidiale punizione di Falco non lascia scampo a Leali.
Nella ripresa, Mangia inserisce i nuovi arrivati, e la musica cambia: al 10’ Ferrari viene atterrato in area da Lanzaro, si presenta lui stesso dal dischetto e non sbaglia il rigore.
Bellomo, entrato al 23’, prende subito le chiavi del centrocampo aquilotto, sfiora il gol al 32’ e innesca Madonna a tempo scaduto: la conclusione viene deviata in angolo.
Al momento, 34 i punti dello Spezia, che ha agganciato in settima posizione il Pescara; la Juve Stabia ha raggiunto quota 13, guadagnando un punto sul Padova, ora penultimo.