Scontri decisivi quelli che si giocheranno questa sera in Champions League. Il tabellone è praticamente completo, manca all’appello solo la vincente tra Borussia e Juventus e tra Barcellona e Manchester City. Nelle partite d’andata, bianconeri hanno battuto i tedeschi per 2 a 1, con lo stesso risultato gli spagnoli hanno superato i Citizens.

allegriCirca 5 mila tifosi hanno deciso di seguire la squadra di Allegri in trasferta in Germania, il popolo juventino ci crede ed arrivare ai quarti di Champions sarebbe un sogno. Il tecnico livornese ha invece abbassato i toni, parlando di un normale ottavo, mica una finale: “In Germania non sarà facile per noi, ma sono convinto che abbiamo tutte le carte in regola per passare il turno. Ovviamente dovremo fare molto attenzione alle loro sfuriate offensive, infatti il Borussia deve segnare almeno una rete se vuole passare il turno. Anche noi dovremo fare goal, altrimenti il rischio di andare fuori è alto. Comunque la Juve deve rimanere tranquilla, la partita è importante ma è un ottavo di Champions”.
Dall’altra parte, se la Juve ormai può dirsi vicinissima a laurearsi campione d’Italia per la quarta volta consecutiva, il Borussia sta vivendo un momento certamente non esaltante. Nell’ultimo turno, infatti, non è andato oltre lo zero a zero in casa contro il Colonia, la zona retrocessione per ora è abbastanza lontana ma il rischio seconda divisione non è poi così assurdo. Jürgen Klopp per il momento è concentratissimo sulla partita di Champions e ha chiamato a raccolta i suoi tifosi: “il nostro stadio mette i brividi. Contro la Juve voglio una bolgia, i nostri tifosi devono supportarci per tutti i 90 minuti. Tecnicamente i piemontesi sono un’ottima squadra, non a caso in Italia stanno ottenendo buonissimi risultati. Spero che sia una partita avvincente fino all’ultimo, perché se così fosse allora significherà che saremo ancora in corsa”.

I bianconeri dovranno fare a meno di Pirlo, che ancora non ha recuperato dall’infortunio subito proprio nella partita d’andata. Allegri sembra aver sciolto gli ultimi dubbi e giocherà con la difesa a 4, con Pereyra a centrocampo che fungerà da trequartista e davanti la coppia titolare Tevez – Morata. Barzagli dovrebbe partire dalla panchina.
I gialloneri, invece, dovranno rinunciare alla fantasia di Mkhitaryan, infortunatosi nell’ultimo turno di Bundes. Per il resto squadra al completo con il napoletano Immobile che molto probabilmente partirà dalla panchina. Scelta discutibile, visto che Ciro è il capocannoniere di coppa. Partirà dal primo minuto, invece, il fuoriclasse Marco Reus. Dietro, Hummels guiderà la difesa e Gundogan a centrocampo giocherà da regista.

BORUSSIA DORTMUND – JUVENTUS FISCHIO D’INIZIO 20.45
PROBABILI FORMAZIONI:
BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Weidenfeller; Kirch, Subotic, Hummels, Schmelzer; Sahin, Gundogan; Blaszczykowski, Kampl, Reus; Aubameyang.
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Vidal, Marchisio, Pogba; Pereyra; Tevez, Morata.

messiNell’altro ottavo lo spettacolo è garantito. Due squadre di altissimo tasso qualitativo ed in campo ci saranno tanti milioni di Euro. Da Messi, Suarez e Neymar fino ad arrivare a Yaya Tourè, Aguero e David Silva. Nella consueta conferenza stampa pre-gara Pellegrini ha parlato di partita difficilissima (in virtù anche della sconfitta dell’andata subita in casa) e lancia una frecciatina all’arbitraggio: “contro il Barça al Camp Nou sarà una gara molto difficile, ma la cosa più importante per noi sarà chiudere i 90 minuti in undici. Infatti, nelle ultime sfide con i blaugrana abbiamo sempre subìto un’espulsione. Ė vero, all’andata abbiamo perso, ma se giochiamo come abbiamo fatto nel secondo tempo della partita d’andata, potremo sperare nel passaggio del turno”.
Luis Enrique, invece, non si fida del Manchester City (nell’ultima gara in Premier ha perso contro il Burnley) e ritiene la squadra inglese una pretendente alla vittoria finale della coppa dalle grande orecchie: “Non mi fido di chi parla della crisi del City, sono una squadra fortissima e resta una seria candidata alla vittoria della Champions. Noi dovremo fare molta attenzione, il risultato dell’andata è positivo, ma non siamo ancora ai quarti. Sappiamo che domenica in campionato ci sarà la delicata sfida contro il Real ma a me, in questo momento, interessa solo il City. Prenotare un posto ai quarti è importantissimo e per questo che dovremo giocare al cento per cento” così lo spagnolo nella conferenza stampa alla vigilia del match.

Gli azzurri di Manchester andranno in Spagna con il dubbio Yaya Tourè, che ancora non si è ripreso completamente. Tre trequartisti, David Silva, Jesus Navas e Milner giocherrano alle spalle dell’unica e versatile punta, Aguero. In difesa spazio a Kompany e Demichelis.
I bluagrana in formazione tipo, davanti il trio delle meraviglie, a centrocampo Mascherano e Iniesta agiranno da interni e regia a Rakitic. In difesa fiducia a Mathieu, fortemente voluto in estate dal tecnico ex Roma.

BARCELLONA – MANCHESTER CITY FISCHIO D’INIZIO 20.45
PROBABILI FORMAZIONI
BARCELLONA(4-3-3): ter Stegen; Dani Alves, Pique, Mathieu, Jordi Alba; Rakitic, Mascherano, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar.

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart; Zabaleta, Kompany, Demichelis, Kolarov; Fernandinho, Yaya Tourè; Jesus Navas, David Silva, Milner; Aguero.