illianoContinua il periodo no del Monte di Procida. È stato rimandato ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Nella gara valida per la quinta giornata di campionato i cavallucci marini pareggiano 1 a 1 sul campo del Cellole. Mister Illiano schiera Costagliola tra i pali; Borrino, Rotta e D’Oriano centrali di difesa con capitan De Luca e Brusco esterni; centrocampo formato da Massa e Costagliola; trio d’attacco composto da Sabatino, Lucignano e Tizzano. Nei primi 45 minuti di gioco il gioco si vivacizza intorno alla mezz’ora con i padroni di casa che devono subire le occasioni create dagli ospiti, ma Sabatino prima e Lucignano poi non concretizzano il meritato vantaggio. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 0. La ripresa vede un Monte di Procida più caparbio e desideroso di portare a casa i 3 punti. Il goal è nell’aria e arriva dagli 11 metri al 70° minuto di gioco. L’azione  e l’autore del goal è un replay di quello che è successo lo scorso week-end contro il Real Maceratese con Sabatino che si invola in area di rigore e subisce il fallo, l’arbitro concede il penalty che capitan De Luca realizza. Da questa azione il Cellole rimane in 10 per l’espulsione del difensore causa doppia ammonizione. Da qui la partita pare in discesa per i flegrei ma devono subire la carica dei rosso blu che vengono premiati a tempo scaduto. In pieno recupero i casertani trovano il pareggio grazie ad un calcio di rigore per fallo del neo entrato Caputo. Continua la “pariggite” dei montesi che proprio non riescono ad invertire la rotta. Sarà un’altra settimana calda per cercare di uscire al più presto da questo tunnel. La testa è già alla partita di Domenica prossima quando al Vezzuto-Marasco arriva l’Ardor Qualiano.