Carannante, il tecnico della Puteolana

Serie D: Puteolana col Grottaglie alla ricerca dei punti salvezza

Carannante, il tecnico della Puteolana

Carannante, il tecnico della Puteolana

La Puteolana continua la preparazione in vista della sfida che domenica la vedrà affrontare, tra le mura amiche del “Domenico Conte”, il Grottaglie. L’occasione è di quelle da non lasciarsi sfuggire, infatti i pugliesi si trovano al penultimo posto, con appena un punto in più dei flegrei, che vincendo darebbero nuova linfa alle speranze di permanenza in serie D, anche se tutt’ora la situazione rimane abbastanza complicata. Parlando del campo, mister Carannante potrà di nuovo disporre di Vallefuoco e Fiore dopo il turno turno di squalifica scontato la scorsa settimana, mentre Follera sarà ancora out. Per quanto riguarda gli infortunati, Pesce e Vacca svolgono ancora allenamento differenziato, ma c’è comunque un cauto ottimismo nello staff, con la speranza di poterne recuperare almeno uno per il match decisivo di domenica.

Carannante, il tecnico della Puteolana

La Puteolana prepara la sfida al Minopoli

carannante_corrierinocampania1La Puteolana continua la preparazione in vista della sfida di domenica che la vedrà opposta all’attuale decima forza del campionato, il Monopoli, che si giocherà contro la Correggese la Coppa Italia di serie D. I granata sono reduci dal pareggio ottenuto la scorsa settimana contro la Scafatese, risultato che non ha permesso ai flegrei di agganciare proprio la squadra salernitana al penultimo posto. Nonostante ciò, mister Carannante appare comunque fiducioso in una possibile salvezza, così come tutto l’ambiente, tenendo anche conto che la classifica è davvero corta e nelle ultime posizioni ci sono ben sei team a darsi battaglia raccolti in appena sei lunghezze. Tuttavia la sfida di domenica sarà fondamentale per capire se questa squadra ha davvero le carte in regola per giocarsela sino alla fine, così come ha abituato i suoi supporter in questi ultimi anni.

Carannante, il tecnico della Puteolana

Bisceglie-Puteolana, granata in Puglia per i tre punti

carannante_corrierinocampania1La Puteolana, galvanizzata dalla vittoria di domenica ottenuta in extremis contro il Francavilla, ha terminato la preparazione al match in programma oggi in casa del Bisceglie. Venerdì i granata, sotto la guida di mister Carannante, hanno svolto l’allenamento al campo “Kennedy”, concludendo con una partitella alla quale, solo per precauzione, non hanno preso parte Signore, Liberti, Mazzeo, Avino e Corrado; nessuno di questi però è a rischio per la partita. Buone notizie invece per Ammendola che è sceso regolarmente in campo dopo i problemi muscolari delle ultime settimane. Dopo la consueta rifinitura di ieri mattina al campo “Sant’Artema” di Monteruscello, la squadra è partita per un mini-ritiro in terra pugliese prima dell’incontro. Per quest’ultimo torna a disposizione Izzo dopo aver scontato la squalifica, mentre non vi prenderà parte Sorrentino a causa dell’espulsione rimediata nell’ultima gara.

puteolana

Puteolana-Francavilla, servono i tre punti ai granata

manfredoniaputeolanaLa Puteolana continua la preparazione in vista del match interno che domenica la vedrà opposta al Francavilla. Nella giornata di ieri i flegrei hanno disputato una partitella in famiglia terminata con un secco 6 a 0 per la squadra che vestiva le casacche; formata da Iaccarino, Valle, Carezza, Follera, Signore, Vallefuoco, Pesce, Sorrentino, Babu, Manna e Mazzeo. Sul versante opposto : Ifregerio, Esperimento, Fiore, Avino, Corrado, Milone, Biondi, Vacca, Izzo, Varriale e La Torre. In grande spolvero ancora una volta il bomber Mazzeo autore di un poker che lo conferma come il giocatore granata più in forma. Liberti e Ammendola hanno svolto un lavoro differenziato dopo il rientro dai rispettivi infortuni. Oggi pomeriggio ci sarà un nuovo allenamento al campo “Kennedy”, mentre domattina verrà svolta la consueta seduta di rifinitura al “Domenico Conte” di Arco Felice.

Carannante, il tecnico della Puteolana

Puteolana, presentato il nuovo tecnico Carannante

carannante_corrierinocampania1La Puteolana ha ufficializzato Roberto Carannante come nuovo allenatore dopo le dimissioni in settimana dell’ormai ex-tecnico Ciro Muro. Proprio nella stagione 2004-2005 era partita l’avventura del neo mister flegreo sulla panchina granata nella doppia veste di allenatore-giocatore; si tratta quindi di un ritorno per il classe ’68 nativo di Santa Maria Capua Vetere. Le sue prime parole lasciano intravedere un certo ottimismo: “Pozzuoli è una bellissima piazza e sono onorato di poter guidare la Puteolana. La situazione si conosce, inutile prendersi in giro, ma è una bella sfida e nel calcio le sfide sono importanti. Adesso bisogna tentare di rimanere tutti uniti, squadra, società e tifosi. L’apporto dei tifosi è fondamentale ed essendo io della zona flegrea, so quanto possono darci. Io non ho la bacchetta magica e non ho la presunzione di dire che risolverò tutti i problemi, lavorerò in armonia con i calciatori.  La loro voglia sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo. La classifica? Meglio non guardarla ora, confido molto nella voglia di riscatto dei ragazzi e nei calciatori più esperti della rosa, sono sicuro che i primi ad essere rammaricati per questa situazione, sono loro. Non ho la presunzione di essere il salvatore della patria, bisogna lavorare tutti insieme, squadra società e tifosi”. Giovedì c’è stato il primo allenamento sotto la guida di Carannate al campo “Kennedy“, dove il mister ha potuto iniziare a conoscere la rosa che dovrà guidare ad una difficilissima salvezza nei restanti mesi di campionato.

Intanto il 31 gennaio, a Mugnano, i granata hanno disputato un’amichevole contro il Neapolis al campo “Vallefuco”, dove proprio i flegrei si sono imposti con un bel 4-2. Carannante ha fatto ruotare quasi tutti gli uomini durante i 90 minuti, fatta eccezione per gli indisponibili Vallefuoco, Sorrentino e Signore. In evidenza il bomber Mazzeo, autore di una doppetta, mentre le altre due marcature sono ad opera di Manna e di Babù su punizione. Buona prova insomma per testare la condizione dei giocatori che hanno poi avuto una giornata libera, per poi riprendere gli allenamenti ieri, 2 febbraio.

Muro-Ciro

Puteolana, tutti pronti per il Gelbison

Muro-CiroLa Puteolana continua la preparazione in vista della gara casalinga (la seconda consecutiva) che domenica 25 la vedrà opposta alla settima forza del campionato, il Gelbison. Nonostante l’ultima posizione in classifica occupata dai flegrei, la sfida salvezza sembra ancora possibile visto il calendario che appare favorevole ai granata contro avversari diretti per la permanenza in serie D. Per l’incontro di dopodomani, mister Ciro Muro avrà a disposizione il roster al gran completo, grazie al recupero dell’infortunato Biondi (che si allena già con il gruppo), fatta eccezione per lo squalificato Iaccarino. Ieri i diavoli hanno disputato al campo “Kennedy” una partitella in famiglia conclusasi 7 a 0. In gran spolvero sono apparsi Manna, Sorrentino e Mazzeo, autori di una doppietta. Hanno ben figurato anche Izzo e la Torre, ma nel complesso tutto il gruppo è parso motivato e pronto a lottare fino all’ultimo per raggiungere una salvezza che ad oggi appare molto complicata.

Probabilmente la Puteolana domanica scenderà in campo con il consueto 4-2-3-1 con il tridente formato da Babù, Sorrentino ed Izzo a supporto di Mazzeo scherato da unica punta. Il match contro i lucani saraà diretto dal signor Rutella di Enna assistito sulle fasce da Pallini e Galluccio, entrambi di Avellino. E, a proposito di arbitri, i granata hanno espresso, attraverso una nota sul proprio sito ufficiale, il disappunto riguardo le ultime direzione delle loro partite: “La SSD Puteolana 1902, dopo qualche giorno di riflessione, ribadisce il proprio disappunto circa le direzioni arbitrali di questa stagione, che in tante, troppe occasioni, hanno condizionato lo svolgimento delle partite e in alcuni case, orientato irrimediabilmente il risultato delle stesse. Gli errori fanno parte del gioco, ma la sfilza di rigori contro, espulsioni, squalifiche e gol annullati, fanno pensare a qualcosa che esula dalla normale casistica. Ricordiamo tralaltro che nonostante molti episodi dubbi, due dei quali nella sola gara col Manfredonia, la Puteolana non ha ancora ottenuto un calcio di rigore a favore. Come già sottolineato dal presidente Gennaro Capuano nell’immediato postpartita di Puteolana-Manfredonia, la società merita e pretende rispetto in virtù degli enormi sacrifici messi in atto per disputare il Campionato di Serie D ed in virtù del fatto (e forse qualcuno l’ha dimenticato) che la Puteolana rappresenta una città di oltre 90 mila abitanti e vanta una storia calcistica ultracentenaria. La Puteolana, dunque, chiede rispetto anche per gli innumerevoli tifosi che seguono le sorti della squadra dagli angoli più remoti del mondo, come testimoniano i dati riguardanti le visite al proprio Sito Internet Ufficiale“.

Muro-Ciro

Puteolana, col Manfredonia disponibile il nuovo acquisto Vallefuoco

Muro-CiroE’ da poche ore terminata la consueta seduta di rifinitura per la Puteolana, alla vigilia di un match molto importante che domani alle ore 14:30 la vedrà opposta al Manfredonia. Come già anticipato in questa settimana, i granata sono chiamati ad una riscossa dopo le due buone prestazioni offerte contro Potenza e San Severo ed ora c’è bisogno dei 3 punti per risollevare morale e smuovere la classifica. Buone notizie per mister Muro, che per l’incontro di domani potrà contare anche sul nuovo acquisto Vallefuoco, classe ’96 proveniente dalla Paganese; Biondi si sta riprendendo dall’infortunio ed ha iniziato a svolgere un lavoro differenziato in allenamento. Ifregerio e Sorrentino non saranno disponibili per squalifica, mentre tutto il resto della rosa è stato convocato. La gara di domani, valevole per la 19° giornata del girone H del campionato di Serie D, sarà diretto dal signor Sig.Giorgio Sangregorio de L’Aquila, coadiuvato da Pierluigi Lustri di Avezzano e Ennio Di Girolamo de L’Aquila.

Muro-Ciro

Puteolana, ripresi gli allenamenti per i ragazzi di mister Muro

La Puteolana ha ripreso ad allenarsi dopo il pareggio esterno ottenuto in quel di San Severo, con un diretta avversaria per la salvezza. Un punto che fa ben sperare gli uomini di mister Ciro Muro, super consci del fatto che per riuscire a centrare la permanenza in serie D c’è bisogno di vittorie pesanti e l’occasione per i flegrei si presenterà domenica; infatti al “Domenico Conte” di Arco Felice arriverà il Manfredonia, che al momento occupa la dodicesima posizione in graduatoria e che all’andata inflisse un perentorio 4 a 0 ai granata. Questi ultimi però possono bene sperare grazie alle ultime buone prestazioni e grazie ad una classifica che si mantiene relativamente corta, con la quart’ultima piazza distante appena 4 punti, attualmente occupata dal San Severo. Sul fronte tecnico, è da segnalare il rientro in gruppo di Babù e Izzom che oggi si sono regolarmente allenati con il gruppo, mentre c’è ancora da aspettare per il rientro di Biondi.

logosorrento

Sorrento, rescissione per il tecnico Sosa

logosorrentoRoberto Carlos Sosa, in arte Il pampa, non è più l’allenatore del Sorrento Calcio. Lo ha annunciato la stessa società, che sul proprio sito internet ha ammesso di aver raggiunto l’accordo con l’ex attaccante di Udinese e Napoli per la rescissione consensuale del contratto, che lo legava dallo scorso luglio al club iscritto all’attuale campionato dilettanti (Serie D).

Il Sorrento calcio comunica di aver esonerato Roberto Carlos Sosa dal suo incarico di allenatore della prima squadra” si legge sul sito ufficiale della società campana “La società rossonera vuole ringraziare il tecnico per la professionalità dimostrata e l’impegno profuso durante il periodo di conduzione tecnica, augurandogli le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera“.

Sosa era alla sua prima esperienza da allenatore di una prima squadra, ma per lui è stato fatale, oltre alla sconfitta casalinga con il Tiger Brolo per 1-0, il disastroso inizio di stagione che ha relegato il Sorrento al 14esimo posto in classifica, in una posizione tutt’altro che in linea con le pretese di inizio campionato. Sosa era stato scelto dal direttore sportivo dei rossoneri, Ernesto Marino, figlio del dg dell’Atalanta Pierpaolo Marino, che lo aveva voluto fortemente nel suo Napoli dal 2004 al 2008 e che già lo aveva avuto con sé anche nell’esperienza a Udine.

Muro-Ciro

Puteolana, continua il momento nero

Sconfitta a Potenza nei secondi finali

Continua il momento nero della Puteolana che cede a Potenza nei minuti finali e, nonostante la buona prova offerta, si ritrova ora inesorabilmente in ultima posizione con la zona salvezza distante 4 lunghezze.

IL MATCH
I granata scendono in campo privi di molti tasselli ma con i nuovi acquisti Iaccarino, Follera, Vacca e Mazzeo subito gettati nella mischia. Assente dell’ultimo minuto Babù, fermato da un problema muscolare. Mister Giacomarro risponde con Patania, Posillipo , Barillari , Schettino, Cianni, Sicignano, Basso, Viola , Vaccaro, Palumbo e Di Senso. L’incontro vede gli ospiti subito propostivi con una buona occasione che Mazzeo spreca. Al minuto 6 arriva la risposta del Potenza con Basso il cui cross non impensierisce però la retroguardia flegrea. I padroni di casa prendono in mano il match e prima colgono un palo con Di Senso che pochi minuti dopo si rende pericoloso con una conclusione dal limite. Nel momento migliore dei padroni di casa arriva il vantaggio dei diavoli con Sorrentio che al minuto 37 lascia partire un bolide dai 25 metri che non lascia scampo a Patania. Due minuti dopo il direttore concede un penalty aqluanto dubbio al Potenza ma Iaccarino si oppone magistralmente a Di Senso mantenendo la rete di vantaggio. Sugli sviluppi del rigore però, Signore viene coinvolto in una ressa che gli costa il rosso. La secondafrazione vede i padroni di casa alla disperata ricerca del pareggio costringendo la Puteolana ad arrancare nella propria metà campo ache a causa dell’uomo in meno. I granata resistono e sembrano riuscire a portare a casa i primi tre punti esterni della stagione, ma nei 5 minuti di recupero concessi dall’arbitro il Potenza compie l’incredibile remuntada: al minuto 91 è Cianni a siglare il pareggio per i suoi con un tiro deviato su cui non può niente l’incolpevole Iaccarino. A tempo praticamente scaduto arriva la doccia fredda per i puteolani, a firma di Di Senso che in area di rigore arriva sulla sfera depositandola in rete e facendo scoppiare la gioia dei propri tifosi.

POST-GARA. Dopo il triplice fischio mister Ciro Muro non nasconde il rammarico per la vittoria sfumata nei minuti finali: “Ovviamente siamo dispiaciuti per la sconfitta e per il modo in cui è arrivata, visto che ci siamo trovati ancora una volta in inferiorità numerica già nel primo tempo. Abbiamo fatto la partita che ci eravamo prefissati di fare vista la nostra classifica e vista la posizione dei nostri avversari. Adesso abbiamo completato un po’ la rosa con gli innesti degli ultimi giorni e adesso la squadra ha altra fisionomia, anche se abbiamo avuto l’inatteso stop di Babù ed aspettiamo ancora il transfert di Ammendola. Sono molto contento della prestazione della squadra ed adesso, con la stessa intensità, dobbiamo presentarci a San Severo per fare risultato. Adesso inizia il nostro campionato, ma non dobbiamo dimenticare che, così come noi, anche le nostre dirette concorrenti si sono rinforzate”.

 


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35