antonio-aloisi-allenatore

L’Avellino espugna il campo del Trapani

antonio-aloisi-allenatoreTrapani-Avellino 1-2

Trapani: Geria, Troìa (Ferrara al 45’st), Tarsilla, Pellegrino (Iuculano al 9’st), Accomando, Miranda, D’Amico, Ntim, Asta, Tumbarello (Sorgiovanni al 27’st), Messina. All. Garzya. In panchina: Cicirello, Guaiana, Prestìa, Lombardo, Rizzo, Manuguerra, Monselli, Erroi, Pipitone.

Avellino: Rizzo, Cozzolino, Criscito, De Feo, Nicoletta, Guerriero (Cioffi al 25’st), Musto, Ferazzoli (Serrone al 18’st), Rizzo P., Evangelista, Angeletti. All. Aloisi. In panchina: Lungo, Albino, Tuccia, Corrado, Campana, Lampazzi, Gagliardo.

Arbitro: Salvatore Guarino di Caltanissetta
I assistente: Pietro Pollaci di Palermo
II assistente: Edoardo Ficarra di Palermo

Ammoniti: De Feo (A), Musto (A), Geria (T), D’Amico (T), Tarsilla (T).
Espulsi: Geria (T).

Marcatori: Asta al 3’st, Rizzo al 10’st e 44’st.

La cronaca della gara

Tra mille polemiche, il Trapani è fuori dalla Tim Cup della Primavera dopo che l’Avellino è passata nei minuti finali grazie ad una rete viziata da un evidente fallo sull’estremo difensore granata Geria. Gli irpini si fanno vedere per primi dalle parti della retroguardia trapanese ma la prima vera effettiva occasione da gol ce l’hanno i locali con Tumbarello che all’11’ scavalca Rizzo con un colpo di testa, troppo debole però per varcare la linea di porta dove c’è Guerriero che evita ogni pericolo; al 13’ schema su punizione di Pellegrino che serve in area il compagno Asta il quale non riesce a gestire la sfera. Il Trapani ha il pallino del gioco in mano e rischia di passare con un cross che parte dai piedi di Troìa e si trasforma in un tiro, costringendo Rizzo a rifugiarsi in corner. Passano due minuti, siamo al 22’, e D’Amico offre un buon spunto sulla destra mettendo la sfera in mezzo dove ben appostato c’è Criscito; l’azione si ripete 60’’ dopo, quando sempre l’estreno col numero 7 calcia col destro trovando l’intervento provvidenziale del 3 irpino. Al 29’ Pellegrino entra in area di rigore palla al piede, al 34’ Rizzo di testa manda fuori.
La ripresa si apre con il vantaggio dei ragazzi di Garzya: Tumbarello sulla fascia di sinistra ubriaca l’avversario con una serie di finte, mette in mezzo il pallone che Asta deposita in rete. Il pareggio dell’Avellino arriva sette giri d’orologio successivi grazie all’attaccante Rizzo che dal limite dell’area stoppa col destro e calcia subito col sinistro sul secondo palo, dove Geria non può nulla. Scatto d’orgoglio del Trapani che sfiora il nuovo vantaggio da calcio da fermo con il neo entrato Iuculano su cui Rizzo non avrebbe potuto fare niente; altra punizione ma stavolta si presenta Tumbarello che spedisce la sfera di poco a lato. La stanchezza inizia a farsi sentire, complice anche il caldo torrido che si è abbattuto sul campo del “Roberto Sorrentino”; al 44’ il gol partita e l’episodio tanto contestato: traversone dalla destra, la palla arriva tra le braccia di Geria, il quale viene disturbato palesemente da Rizzo, il portiere granata perde la sfera, sbatte sul palo e per il numero 9 è troppo facile siglare la doppietta personale ma soprattutto il passaggio del turno.

Le dichiarazioni post gara di mister Garzya

“Guardando il risultato si può pensare che abbiamo demeritato, invece non è così. Tutto sommato non abbiamo giocato male, soprattutto nel primo tempo. E’ chiaro che essendo la prima partita, i ragazzi erano un po’ emozionati, però sono convinto che possiamo fare bene. Nel primo tempo siamo andati meglio, poi ci siamo allungati un po’ troppo nella ripresa e sono venute a mancare un po’ le forze perchè il caldo ha penalizzato le due squadre. Non posso dire ai ragazzi che non si sono impegnati. Il caldo ha influito tanto, soprattutto se pensiamo che si giocava sul sintetico. Però ce l’aspettavamo. Mi auguro che la squadra possa arrivare bene al prossimo impegno ufficiale, sono fiducioso perchè oggi i ragazzi hanno dato tutto”.

garzyaprimaveratrapani

Trapani, i convocati di Garzya per il match con l’Avellino

garzyaprimaveratrapaniSi gioca domani alle 11 presso il Centro Sportivo Roberto Sorrentino di Fontanelle Trapani-Avellino, valevole per il turno preliminare della Primavera Tim Cup.

Mister Luigi Garzya ha convocato per la gara tutti i giocatori:

Portieri: Simone Bucaria, Riccardo Ferrara, Emanuele Geria

Difensori: Giona Accomando, Rosario Alongi, Daniele Alberti, Lorenzo Di Carlo Cuttone, Flavio Erroi, Alberto Miranda, Ignazio Fabio Pipitone, Andrea Tarsilla, Giuseppe Troia

Centrocampisti: Silvestro Gennaro, Mattia Iuculano, Daniele Ntim, Giuseppe Mazzara, Gaspare Pellegrino, Marco Sorgiovanni, Marcello Tocco, Fabio Tralongo, Filippo Caruso, Giuseppe Manuguerra.

Attaccanti: Davide Asta, Giorgio Ciciriello, Giuseppe D’Amico, Simone Guaiana, Domenico Messina, Gianmarco Mongelli, Antonino Pitasi, Giuseppe Prestia, Giorgio Tumbarello.

Lo staff tecnico della Primavera del Trapani è composto da

Luigi Garzya – allenatore

Salvatore Colletto – allenatore in seconda

Luigi Stori – preparatore atletico

Giovanni Guaiana – preparatore portieri.

 

Giovan Battista Scibilia – Dirigente

Ettore Tocco – medico

Mirko Genzardi – fisioterapista.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35