albiol

Napoli, risultati non conformi alle aspettative

Albiol disponibile per Udine, differenziato per Gabbiadini

 

albiolDopo le prime dodici giornate di campionato il Napoli occupa il sesto posto in classifica e ha accumulato già un ritardo di nove punti dalla Juventus capolista, cinque punti dalla Roma al secondo posto, quattro dal Milan attualmente terzo. Precedono gli azzurri anche Atalanta e Lazio che hanno conquistato fin qui un punto in più a testa. I risultati ottenuti non sono conformi alle aspettative non solo della piazza ma anche della stessa società che però è la prima responsabile di quanto sta accadendo. In chiusura della scorsa sessione estiva di mercato questa testata giornalistica aveva fatto notare l’enorme errore che la dirigenza partenopea aveva commesso nel non aver sostituito la partenza di un top player come Higuain con un altro top player ; inoltre non si può pensare di giocare un’intera stagione dove bisogna competere su tre fronti con una solo prima punta di ruolo (Milik), e una punta adattata (Gabbiadini); l’infortunio capitato al polacco ha chiaramente amplificato la suddetta carezza in organico. Un incidente che insieme a quello capitato ad Albiol ha sicuramente inciso sul calo di risultati rispetto alla scorsa stagione; a tal proposito, il difensore spagnolo è tornato a lavorare con i compagni e dunque sarà disponibile per la trasferta di Udine. In dubbio invece la presenza di Gabbiadini che al momento lavora in palestra e si sottopone a terapie. Tornando alle motivazioni che hanno causato il calo di risultati della squadra di Sarri, non è da trascurare l’inspiegabile serie di errori individuali commessi dai calciatori del Napoli, basti pensare ad esempio a quello di Koulibaly con la Roma oppure all’ultimo commesso da Reina nel match  contro la Lazio. Per invertire la tendenza è dunque fondamentale che i giocatori scendano in campo con la giusta concentrazione e la mantengano per tutti i novanta minuti più recupero, inoltre la società deve intervenire immediatamente sul mercato per l’acquisto di una o due prime punte in modo da poter ufficializzare l’operazione subito ad apertura della prossima sessione a Gennaio.

milik

Serie A, quarta giornata: primato solitario per il Napoli

Il punto

milikNella giornata che regala il primato al Napoli, troviamo alcune conferme e le immancabili novità. Al San Paolo ci sono le une e le altre, e portano lo stesso nome: Arkadiusz Milik. Entra nel momento forse più difficile per la squadra di Mister Sarri, e trasforma la partita in dieci minuti, garantendo ai partenopei la vittoria per 3-1 contro il Bologna.

Vittoria che vale ancora di più se si guarda a Milano: una spenta Juventus soccombe infatti 2-1 contro l’Inter, grazie a Perisic e Icardi in ottima forma. De Boer porta a casa la seconda vittoria consecutiva in campionato, e può guardare con maggiore serenità alla sfida di Mercoledì ad Empoli.

Scialbo lo 0-0 con il quale i toscani lasciano l’Olimpico di Torino. Entrambe le squadre si portano a 4 punti. Si dividono la posta in palio anche Crotone e Palermo, sul campo neutro di Pescara. Al gol di Trotta nel primo tempo risponde Nestorovski nel secondo. Un 1-1 che non fa bene a nessuno: entrambe le squadre restano a secco di vittorie.

A far loro compagnia sul fondo della classifica c’è l’Atalanta, sconfitta sonoramente in casa del Cagliari. Oltre a Borriello (doppietta) e Sau, festeggia anche Rafael, che sull’1-0 tiene la porta inviolata parando il rigore centrale di Paloschi.

Con lo stesso risultato, in casa, si impone anche la Lazio sul Pescara, grazie alle reti di Milinkovic-Savic, Radu e Immobile.

Nell’anticipo infrasettimanale di oggi, la Lazio affronta il Milan, anche esso  reduce dal successo in casa della Sampdoria grazie al gol all’85’ di Bacca (ancora lui!).

Sull’altra sponda della città, sconfitta anche per il Genoa che regala il secondo (terzo?) successo al Sassuolo: al rigore di Politano segue la rete di Defrel.

Chiude la quarta giornata di Serie A Fiorentina-Roma, con la viola che la spunta di misura al termine di una gara sostanzialmente equilibrata. Decide, da fuori area, Badelj, all’82’.

Torino FC v Atalanta BC - Serie A

Torino-Napoli, la finalissima

Con i granata gara da non sbagliare

 

Torino FC v Atalanta BC - Serie APer gli azzurri Torino-Napoli sarà come una finale, infatti nonostante il gran campionato giocato a ritmi altissimi raccogliendo fin qui 76 punti, con la Roma che dista solo due punti, si è ancora a giocarsi un qualcosa di importante ovvero un secondo posto che vuol dire accesso diretto alla prossima Champions League, quando mancano solo due giornate al termine del campionato. Fallite fin qui le partite da dentro o fuori, vedi Inter in Coppa Italia e Villareal in Europa League, non si potrà assolutamente sbagliare la gara contro la squadra di Ventura. Il team guidato da mister Sarri ha fin qui dimostrato bel gioco, qualità tecnica, applicazione tattica e condizione atletica, manca ancora un pizzico di personalità in più rispetto a quella vista fin qui. La crescita di questa squadra passa proprio attraverso la crescita di questo aspetto.

Soccer: Europa League; Napoli-Villarreal

Torino-Napoli, le probabili formazioni

Nel Toro convocato Immobile mentre per Sarri dubbio Insigne-Mertens

 

Soccer: Europa League; Napoli-VillarrealVigilia di campionato per Torino e Napoli che domani si affronteranno all’Olimpico di Torino per il posticipo del 37° turno del campionato.

Il Torino non ha particolari obiettivi se non quello di mantenere il decimo posto e vorrà chiudere dignitosamente davanti ai propri tifosi. Ventura conferma il 3-5-2 con Padelli in porta, in difesa il trio Bovo-Glik-Moretti, a centrocampo agiranno sugli esterni Zappacosta e Bruno Peres con Acquah, Vives e Benassi a formare la mediana, in attacco confermato il tandem Belotti-Martinez con però la buona notizia del ritorno di Immobile che potrebbe essere convocato.

In casa Napoli non ci sono novità di formazione con tutti i giocatori a disposizione di Sarri. Quindi giocherà Reina in porta, in difesa Hysaj e Ghoulam agiranno sulle fasce con i centrali che saranno Albio e Koulibaly, trio di centrocampo formato da Allan, Jorginho e Hamsik con Callejon e Insigne (favorito su Mertens) al supporto del “Pipita” Higuain che proverà a incrementare il proprio obiettivo di reti stagionali.

grassi (1)

Mutti: “Napoli stai attento all’Atalanta”

“Partenopei sono meno tranquilli

dopo la sconfitta con la Roma”

 

grassi (1)Lunedì sera sarà una partita speciale per il Napoli che riaccoglierà al San Paolo il grande ex Edy Reja, autore di una cavalcata straordinaria con il Napoli dalla serie C alla Coppa Uefa. Ma anche un altro allenatore vivrà questa partita in maniera particolare visto che è un doppio ex e si tratta di Bortolo Mutti che ha parlato a Tuttomercatoweb del prossimo match tra Napoli e Atalanta. “Il Napoli avrà l’ansia del secondo posto dopo il ko di Roma, certamente la squadra è meno tranquilla del passato. La compagine partenopea dovrà dare tutto perché non può più sbagliare, l’Atalanta è invece una squadra salva e potrà andare a Napoli a giocarsi una gara che per orgoglio deve onorare. Reja ha ottenuto una salvezza anticipata, sarà una gara di spessore per la “Dea”. Chi sta benissimo tra le file dell’Atalanta è Borriello, nato a Napoli che non ha mai giocato con la maglia azzurra. Con un gol, magari, potrebbe festeggiare il suo ottimo stato di forma. “E’ chiaro che proverà a farsi vedere, a farsi notare nella sua città natale”. Mister, ha allenato anche Gabbiadini. Come l’ha visto quando impiegato nelle ultime settimane? “Questa, per Manolo, è stata una annata un po’ sofferta. Ma davanti a sé ha calciatori di grande spessore. Se dovesse restare a Napoli meriterebbe più spazio, ma allo stesso tempo può andare via. È un attaccante che ha grosse potenzialità e può fare al caso di tanti club”.

Il centro tecnico di Castelvolturno

Napoli, gruppo al completo

Rientrati tutti i nazionali

Il centro tecnico di Castelvolturno

Il centro tecnico di Castelvolturno

Il Napoli continua la preparazione in vista del match che domenica lo vedrà impegnato sul campo dell’Udinese. Dopo la sosta pasquale con relative amichevoli in ambito europeo e qualificazioni in campo internazione, dove si sono ditinti diversi giocatori azzurri, i partenopei sono pronti a rituffarsi a capofitto in campionato per preparare il rush finale inseguendo ancora il sogno scudetto.
QUI CASTELVOLTURNO

I calciatori agli ordini di mister Maurizio Sarri hanno svolto oggi una seduta pomeridiana con il gruppo al gran completo, fatta eccezione per Pepe Reina; l’estremo difensore spagnolo ha infatti svolto un lavoro differenziato a causa di un affaticamento muscolare al gemello mediale destro. Le condizioni dell’ex Bayern verranno valutate nelle prossime 48 ore per capire se sarà a disposizione nel lunch match contro i friulani.
Higuain, reduce dalle due gare di qualificazione mondiale con l’Argentina, ha fatto massaggi defaticanti; Koulibaly ed Hamsik hanno svolto una seduta di scarico con relativa corsa, mentre Grassi, Jorginho ed El Kaddouri si sono regolarmente allenati con il gruppo. A completare il tutto si è svolta una partitella in famiglia undici contro undici.
L’incontro di domenica, valevole per la 31^ giornata si serie A sarà diretto dal signor Irrati di Pistoia, coadiuvato sulle fasce da De Luca e Schenone, con Meli quarto uomo e Massa e Fabbri come addizionali.

hamsik

Napoli, Hamsik: “Ci crediamo allo scudetto!”

“Sarà una bella sfida tra noi, la Juve e la Roma”

 

hamsikHa parlato ai microfoni di Mediaset il centrocampista slovacco del Napoli Marek Hamsik per analizzare il momento della sua squadra e questo finale di stagione che vede il Napoli in lotta per un sogno chiamato scudetto.

Cosa vi aspettate da questo finale di campionato? “Sarà una bella sfida tra noi, la Juve e la Roma che sta andando forte, ma noi dobbiamo pensare solo a noi stessi e a una partita per volta e in particolare ora alla prossima finale con il Genoa che vogliamo vincere”.

Il gruppo ci crede? “Senz’altro, dopo un inizio non semplice in campionato è cambiato qualcosa e ora stiamo andando molto forte levandoci parecchie soddisfazioni disputando grandi partite e divertendoci. Speriamo quindi di continuare così e di coronare il nostro sogno”.

stadiosanpaolotifosi

Napoli-Genoa, venduti oltre 30000 tagliandi

La corsa scudetto infiamma la tifoseria partenopea

stadiosanpaolotifosiIl Napoli, dopo la vittoria esterna a Palermo, continua la preparazione a Castelvolturno in vista del match che domenica, alle ore 18, lo vedrà opposto al Genoa di mister Gasperini. I partenopei, agli ordini di Maurizio Sarri svolgeranno oggi una doppia seduta di allenamento, con la prima che si è da poco conclusa con volti sorridenti ma allo stesso tempo concentrati; i giocatori sono ben consapevoli del fatto che lo scudetto è ancora un obiettivo palusibile, vista la distanza di soli 3 punti che li divide dalla Juventus capolista. Tornando al posticipo serale che domenica vedrà il Napoli opposto ai grifoni genoani, si prevede un San Paolo da quasi tutto esaurito, visti gli oltre trentamila tagliandi già venduti, tenendo anche in considerazione l’ormai storico gemellaggio tra le due tifoserie. Infatti, come riporta il Corriere dello Sport, il settore ospiti del San Paolo non sarà considerato per questa gara: nei diversi settori dello stadio, dalla Curva B ai Distinti, ci saranno tifosi azzurri e rossoblu vicini, a guardare la partita e a godersi lo spettacolo. Una scena sicuramente bella in un calcio che troppo spesso è motivo di odio e divisioni e che invece, per napoletani e sostenitori rossoblu, è motivo di stima ed amicizia profonda.
Per quanto riguarda il campo, Sarri pare intenzionato a riproporre l’undici vittorioso al “Barbera”, visto che è vietato sbagliare per continuare ad inseguire quel sogno proibito che manca ormai da ventisei anni.

Hamsik protagonista in conferenza stampa con Benitez. Ma forse non giocherà...

Napoli, Hamsik bestia nera del Palermo

Siciliani nel caos ma mai sottovalutare l’avversario

Hamsik protagonista in conferenza stampa con Benitez. Ma forse non giocherà...

Il Napoli continua la preparazione in vista del match che domenica sera lo vedrà impegnato allo stadio Renzo Barbera contro il Palermo; proprio questi ultimi sono nel caos a causa di un altro possibile e clamoroso cambio in panchina: Iachini ha espressamente dichiarato che non ci sono più le condizioni per continuare a guidare i siciliani e patron Zamparini si è subito messo alla ricerca di un nuovo coach. Al momento i nomi caldi sono quelli di Ballardini e Walter Novellino. Tornando agli azzurri, guidati da mister Sarri, analizziamo quali potrebbero essere le mosse del tecnico toscano in vista della trasferta in Sicilia; i partenopei sono al gran completo e osservato speciale sarà sicuramente capitan Marek Hamsik, che ha nel Palermo una delle sue vittime preferite, ai quali segna con regolarità un gol ogni due partite. Altra menzione speciale va fatta a David Lopez, che piano piano sta scalando le gerarchie di Sarri: millequattrocento minuti in campo, altrettanti chilometri percorsi, calciatore di sicuro affidamento, da buttare nella mischia quando occorre. Lo spagnolo, da possibile esubero, si è rivelato essere un titolare aggiunto e tale è considerato proprio dal mister ex Empoli, che ne apprezza molto le qualità e il temperamento.
Infine, un dato da non sottovalutare è quello che indica che ben trentatré dei cinquantotto gol azzurri nascono da azioni sviluppate sull’out mancino, ovvero il 59%. Sulla corsia sinistra si alternano con lo stesso rendimento i vari Ghoulam e Insigne, Strinic e Mertens, con Hamsik jolly di centrocampo, ruolo nevralgico in cui Maurizio Sarri sta provando sempre più regolarmente il giovane Alberto Grassi come possibilie sostituto dell slovacco.

Soccer: Europa League; Napoli-Villarreal

Napoli-Chievo, saranno 40000 i tifosi che spingeranno gli azzurri

Sarri ricorrerà ad un turn over contenuto

 

Soccer: Europa League; Napoli-VillarrealGiornata di vigilia in casa Napoli: domani infatti gli azzurri saranno impegnati nel posticipo serale del sabato contro il ChievoVerona di Rolando Maran; il match sarà disputato allo stadio San Paolo di Fuorigrotta e, come riporta la radio uffciale partenopea Kiss Kiss Napoli, a sospingere la squadra ci saranno almeno 40.000 persone, complici i prezzi moderati applicati dalla società azzurra. Le curve sono ormai esaurite, mentre restano comunque dei tagliandi disponibili per gli altri settori.

QUI CASTELVOLTURNO

Mister Sarri, nella conferenza stampa pre-partita ha lasciato intuire che potrebbe esserci spazio per il turn-over visti gli impegni ravvicinati che hanno coinvolto gli azzurri nell ‘ultimo periodo; a centrocampo è ipotizzabile che Valdifiori e David Lopez possano far rifiatare rispettivamente Jorginho e Allan, mentre nel reparto offensivo spazio a Gabbiadini e Mertens al posto di Higuain e Callejon. Intanto sul campo di allenamento si è rivisto anche Ivan Strinic, che ha recuperato dal piccolo fastidio muscolare che lo aveva fermato.

Per quanto riguarda gli ospiti, è stato appena rilasciato il comunicato ufficiale delle convocazioni diramate da mister Maran:
PORTIERI:
Albano Bizzarri
Andrea Seculin
Walter Bressan

DIFENSORI:
Nicolás Spolli
Nicolas Frey
Dario Dainelli
Bostjan Cesar
Gennaro Sardo
Fabrizio Cacciatore

CENTROCAMPISTI:
Nicola Rigoni
Ivan Radovanovic
Giampiero Pinzi
Nikola Ninkovic
Valter Birsa
Simone Pepe
Filippo Costa
Lucas Castro
Perparim Hetemaj

ATTACCANTI:
Antonio Floro Flores
Sergio Pellissier
Paul Josè Mpoku
Riccardo Meggiorini

L’incontro, valevole per la 28^ giornata di serie A sarà diretto dal fischietto di Brindisi Marco Di Bello, con Marzaloni e Tegoni assistenti di linea, Costanzo quarto uomo e i signori Damato e Candussio addizionali di porta.


Fatal error: Call to undefined function the_posts_pagination() in /web/htdocs/www.ilcalciocheconta.com/home/wp-content/themes/bhost/index.php on line 35