Potrebbe essere il lacrime l'ultima immagine di Pirlo alla Juventus. A 36 anni il fuoriclasse bianconero cerca nuove avventure

Potrebbe essere il lacrime l’ultima immagine di Pirlo alla Juventus. A 36 anni il fuoriclasse bianconero cerca nuove avventure

Calciomercato rovente in Serie A: tanti colpi di scena e sorprese a non finire. Il Napoli ad esempio che a sorpresa annuncia l’arrivo del tecnico ex-Empoli, Maurizio Sarri. In casa Juve, invece a tenere banco è l’addio di Pirlo e le dichiarazione di Van Persie. La Roma dal canto suo, decide di spiazzare tutti accettando l’offerta dell’ Al Jazeera per Gervinho. In casa Milan, il presidente Berlusconi ha ceduto il 48% della proprietà al broker thailandese Bee Taechaubol. E per finire, anche la Fiorentina decide di lanciare la sua di bomba, annunciando il divorzio condito da tante polemiche con Vincenzo Montella.

Partiamo con ordine. L’ultimo aggiornamento in casa Napoli riguardava Cesare Prandelli. Infatti, tra i papabili alla panchina partenopea, sembrava che fosse in pole, ma con De Laurentis nulla è scontato e così è arrivata la sorpresa: Maurizio Sarri sarà il nuovo tecnico. Deciso l’allenatore, ora bisogna lavorare sulla squadra. Sul piede di partenza c’è sempre Gonzalo Higuain. L’argentino sembra sia il sogno di molti club, tra cui segnaliamo l’interesse vivo del Manchester United. La squadra ingelse, infatti, dopo l’addio di Falcao, potrebbe perdere anche Van Persie e Van Gaal ha espressamente richiesto alla società di avviare i contatti per il numero nove partenopeo. Anche la Juventus sarebbe interessata all’attaccante: infatti, qualora dovesse partire Tevez, per Allegri, Higuain sarebbe il sostituto ideale. Ma all’interesse di tanti club, si contrappone la ferma volontà del presidente, che non ha nessuna intenzione di cederlo e che vuole costruire la nuova squadra mettendo al centro del progetto proprio l’argentino. Per quanto riguarda il mercato in entrata, prossimo l’arrivo di Reina, il quale già ha difeso egregiamente la porta del Napoli nella stagione 2013-2014. Davanti, si parla molto dell’interesse su Immobile. L’attaccante di Torre Annunziata, dopo una stagione travagliata in Germania, non ha escluso un suo ritorno in Italia, ma allo stesso tempo ha detto che prima di decidere il suo futuro dovrà parlare con il nuovo tecnico del Dortmund: “In Germania sto bene, anche se la scorsa stagione non ho giocato con continuità. Mi piacerebbe rimanere al Dortmund, ma un mio ritorno in Italia non è assolutamente da escludere. Ma prima di fare questo tipo di discorsi, mi dovrò confrontare con il futuro tecnico del Borussia, Tuchel”. Hamsik, in una recente intervista fa sapere che al Napoli è felicissimo e che vorrebbe chiudere la sua carriera qui e poi ha aggiunto una clamorosa indiscrezione: “Con Benitez giocavo poco e non ero felice. Se lui fosse rimasto ancora al lungo al Napoli, probabilmente avrei chiesto al presidente di essere ceduto”. Sul fronte dirigenziale un’altra sorpresa del presidente: dopo l’addio scontato di Riccardo Bigon, che ha accettato l’incarico all’Hellas, in entrata c’è Cristiano Giuntoli, artefice della promozione nella massima serie del Carpi. Il nuovo direttore sportivo ha firmato per 4 anni.

In casa Juventus, come detto a tenere banco è l’addio di Andrea Pirlo. Il bresciano a 36 anni ha deciso di provare una nuova esperienza internazionale. Sulla scrivania del suo agente sono pervenute tre offerte: una direttamente dall’America, e più precisamente dai Los Angeles Galaxy, una dal Qatar, in cui andrebbe a giocare insieme al talento ex-Barça e fresco campione d’Europa, Xavi, e la terza arriva dall’Australia, il Sydney FC vorrebbe il centrocampista per raccogliere l’eredità lasciata da Alessandro Del Piero. La sensazione è che i Los Angeles siano in vantaggio, ma Andrea Pirlo ancora non ha deciso nulla. Intanto, Beppe Marotta e Paratici sono al lavoro per arricchire il reparto offensivo. Dopo Dybala, infatti sembra che Allegri abbia richiesto Van Persie. L’olandese nelle ultime ore è stato visto per le strade capitoline ed ai giornalisti che gli chiedevano informazioni sul suo futuro ha così risposto: “Parlo spesso con Evra e della sua esperienza in Italia. Mi ha detto che qui si lavora e si fatica moltissimo. Inoltre, Patrice ha aggiunto che alla Juventus sta benissimo e che è una squadra fantastica”. Parole da interpretare, perché comunque Van Persie non ha mai associato il suo nome a quello della società di Torino. Sempre per l’attacco, scendono le quotazioni del matador Cavani e salgono quelle di Mario Mandzukic, attualmente in forza all’Atletico. Marotta ha contattato direttamente l’agente del croato per capire la disponibilità a cambiare aria. Trattativa difficile, in quanto né Simeone né la dirigenza biancorossa hanno intenzione di privarsi dell’ex Bayern. Un’altra pista affascinante che esalta i tifosi bianconeri è quella che porta direttamente ad Higuain. Come anticipato, secondo Allegri il giocatore sarebbe l’ideale erede di Tevez, che potrebbe salutare già da quest’anno, direzione Boca. Anche qui trattativa difficile se non impossibile, ma siamo solo all’inizio e da valutare con attenzione è senza dubbio la volontà di Carlitos.

Nella capitale sponda giallorossa, Sabatini sta già pianificando la Roma 2015-2016. Gervinho, salvo sorprese dell’ultimo minuto, non sarà più un giocatore della Roma. L’accordo con l’Al Jazeera è in dirittura d’arrivo e si parla già di cifre: 14 milioni più bonus. Per l’ivoriano, invece, è già pronto un contratto faraonico, di circa 8 milioni netti annui e in più tanti privilegi, come la casa di lusso e l’autista personale. Per le casse giallorosse si tratta comunque di un vero affare con una plusvalenza di circa 5 – 6 milioni. Soldi freschi dunque, che verranno immediatamente investiti per convincere il Cagliari a cedere anche l’altra metà del cartellino di Nainggolan. Nel frattempo, dalla Spagna circolano voci di un interesse per l’attaccante del Siviglia, protagonista in Europa League, Bacca. Valutazione altissima, considerando anche la clausola di 30 milioni, ma a confermare l’interesse è stato lo stesso procuratore del colombiano. Notizia dell’ultima ora, Sabatini ha offerto circa 13 milioni allo United per le prestazioni di Nani, che nell’ultima stagione ha giocato nello Sporting. Sempre per la fase offensiva, dall’Inghilterra i tabloids scrivono di un’offerta per Cuadrado: prestito di 2 milioni, con diritto di riscatto fissato a 25. Nessuna novità invece, per quanto riguarda la questione portieri, anche se una cosa è certa: il prossimo anno De Sanctis non sarà il titolare.

Il Milan sogna il clamoroso ritorno di Ibra

Il Milan sogna il clamoroso ritorno di Ibra

Quest’estate verrà ricordata anche come la svolta storica per il Milan. Silvio Berlusconi non riesce più, da solo, a gestire economicamente il club e per questo che ha deciso di vendere delle quote. E così dopo tante trattative, si è arrivati ad un accordo: Mr Bee, broker, o se vogliamo dirlo in italiano, intermediario economico, ha acquistato per conto di terzi, (ancora da chiarire con certezza l’identità dell’acquirente), il 48% della società per un importo pari a 480 milioni circa. L’obiettivo, ancora non ufficiale, da parte dei proprietari di minoranza è quello di estendere il marchio Milan in tutta l’Asia per un giro di affari che dovrebbe superare il miliardo di euro. Scommessa difficile ma non impossibile, considerando l’importanza mediatica che ha acquisito il Milan dell’era Berlusconi. Ma per far sì che il brand possa avere “appeal”, è necessario che la squadra sia composta da grandi nomi ridondanti. E allora ecco che Galliani (come si legge da una nota emessa direttamente dall’entourage di Mr Bee, l’amministatore degato lombardo sarà l’unica figura ad occuparsi di mercato), ha già incontrato Mino Raiola per parlare di Ibrahimovic. Il Milan ha offerto allo svedese un contratto di 6 milioni a stagione per le prossime tre, spalmando in questo modo i 15 milioni che Ibra percepisce al Psg, che nel 2016, però, va in scadenza. L’offerta ha intrigato l’agente italiano e nelle prossime giornate i contatti si intensificheranno. Però non solo lo svedese è l’obiettivo di mercato del nuovo Milan. Infatti, sempre Adriano Galliani, è volato direttamente in Portogallo per parlare con il Porto di Jackson Martinez e Brahimi. Pinto da Costa, presidente del Porto, come al solito ha sparato alto: 50 milioni. Il colombiano infatti è valutato intorno ai 35, mentre Brahimi 15. Vedremo come si evolverà la situazione, certo se il Milan decidesse di investire, allora le trattative non faticherebbero a decollare ed andare in “porto”.

Per la “danza” delle panchine, dopo la volta di Stramaccioni, ora è toccato a Vincenzo Montella. Il campano non sarà più l’allenatore della Fiorentina e i rapporti con i Della Valle sono ai minimi storici, come testimonia la nota emessa direttamente dalla presidenza: “Acf Fiorentina ha valutato il comportamento ultimamente tenuto dal proprio allenatore Vincenzo Montella come la precisa volontà di liberarsi da un contratto legittimamente firmato meno di due anni fa perché contenente una clausola che l’allenatore non ritiene più nel suo interesse, ma che a suo tempo aveva concordato. Così, con grande rammarico, dobbiamo prendere atto del fatto che è venuto meno il rapporto fiduciario necessario per la prosecuzione di qualunque rapporto”. Mancanza di fiducia, dunque alla base della decisione. Per la panchina diversi nomi, tra cui quello di Paulo Sousa, ex giocatore della Juventus ed attuale allenatore del Basilea, e di Roberto Donadoni, che ovviamente ha rescisso il contratto che lo legava al Parma, per la cui salvezza è arrivata finalmente l’offerta della famiglia Corrado.

MERCATO SERIE A IL PUNTO:
ATALANTA:
Trattative in entrata: Raimondi (rinnovo) Belotti
Trattative in uscita: Benalouane, Denis, Rosseti, Baselli
CAGLIARI:
Trattative in entrata: -
Trattative in uscita: Donsah, Ekdal, Sau, Nainggolan
CESENA:
Trattative in entrata: -
Trattative in uscita: Djuric, Leali, Mudingay, Marilungo, Defrel, Carbonero
CHIEVO:
Trattative in entrata: Paloschi (rinnovo),
Trattative in uscita: Mattiello (fine prestito), Schelotto,
EMPOLI:
Trattative in entrata: Saponara
Trattative in uscita: Valdifiori, Rugani, Sepe, Mario Rui,
FIORENTINA:
Trattative in entrata: Roncaglia, Gilardino (rinnovo), Inler, Babacar (rinnovo)
Trattative in uscita: Gomez, Neto, Richards
GENOA:
Trattative in entrata: Cikalleshi, Rincon (rinnovo), Edenilson, Pandev, Fossati
Trattative in uscita: Roncaglia, Perotti, Niang,
SAMPDORIA:
Trattative in entrata: Pazzini
Trattative in uscita: Eder, Romero, Romagnoli
INTER:
Trattative in entrata: Jovetic, Eder, Hernandez,Kolarov, Tourè, Kondogbia, Felipe Melo, Cuadrado
Trattative in uscita: Podolski, Shaqiri, Campagnaro, Kovacic, Kuzmanovic, Handanovic, Taider
MILAN:
Trattative in entrata: Matri, Abate (rinnovo), Ibrahimovic, Martinez, Brahimi
Trattative in uscita: Abbiati (scadenza contratto), Bocchetti, Mexès, Antonelli, Muntari, Suso, Cerci, Destro, Pazzini, Muntari, Essien, De Jong
JUVENTUS:
Acquisti ufficiali: Dybala
Trattative in entrata: Donsah, Khedira, Cavani, Falcao, Nainggolan, Witsel, Berardi, Zaza, Rugani, Lamela, Van Persie, Oscar, De Bruyne, Benatia, Higuain, Mandzukic
Trattative in uscita: De Ceglie, Matri, Llorente, Marrone, Vidal, Pepe, Pogba, Tevez, Pirlo
TORINO:
Trattative in entrata: Cikalleshi, Amauri (rinnovo), Cerci, Ekdal, Zapata
Trattative in uscita: Bruno Peres, Darmian, Barreto
LAZIO:
Trattative in entrata: Britos, Van Persie
Trattative in uscita: Ledesma, Klose
ROMA:
Trattative in entrata: Nainggolan, Benalouane, Ibarbo, Doumbia, Astori, Handanovic, Cech, Romagnoli, Bertolacci, Karnezis, Casillas, Ayew, Malcom, Nani, Bacca, Cuadrado
Trattative in uscita: Maicon, Balzaretti, Pjanic (?), Gervinho, Skorupski, Lobont, Spolli, Ucan, Paredes, Sanabria, Destro
NAPOLI:
Trattative in entrata: Valdifiori, Sepe, Reina, Allan
Trattative in uscita: Britos, Zapata, Higuain, Gargano, Inler, Zuniga, Michu
PALERMO:
Trattative in entrata: Albertengo, Trajkovoski
Trattative in uscita: Dybala, Belotti, Daprelà, Ujkani, Barreto, Terzi, Maresca
PARMA:
Trattative in entrata: -
Trattative in uscita: -
SASSUOLO:
Trattative in entrata: -
Trattative in uscita: Berardi, Zaza, Taider, Vrsalijko
UDINESE:
Trattative in entrata: Zukanovic, Rodriguez Jr
Trattative in uscita: Allan, Karnezis, Scuffet, Edenilson, Nico Lopez, Hertaux, Di Natale