adriano_gallianiNapoli – E’ ufficialmente chiusa la sessione estiva di calciomercato; come spesso accade non sono mancati i colpi di scena e le sorprese dell’ultim’ora. Protagonista assoluto il Milan che aveva inizialmente ufficializzato l’arrivo di Biabiany ma poi con un comunicato sul proprio sito ufficiale ha dovuto informare dell’aborto della trattativa a causa del rifiuto di Zaccardo di tornare al Parma. Galliani che però non si è dato per vinto ed è andato a prendere sul filo di lana Giacomo Bonaventura dall’Atalanta. Per l’esterno contratto di cinque anni con i rossoneri; è arrivato dunque il salto di “jack” in una “grande”, un salto che si attendeva ormai da almeno un paio di stagioni. Atalanta, che rimpiazza Bonaventura con l’ex Catania Gomez detto “Il Papu”, protagonista assoluto di ottimi campionati in serie A.  Contestualmente il Milan ha ceduto Cristante al Benfica, dando altro ossigeno pure alle casse societarie dopo quello pervenuto dall’addio di Balotelli. Dopo il “colpaccio” Iturbe dello scorso anno, l’Hellas Verona si ripete e piazza la zampata anche quest’anno andandosi a prendere Saviola. Gran colpo anche della Roma che chiude un mercato da applausi ingaggiando Yanga-Mbiwa un difensore di alto profilo che il Milan aveva provato a prendere senza riuscirci ai tempi della cessione di Thiago Silva. Ottima operazione anche del Torino che acquista Amauri dal Parma; gli emiliani a loro volta prendono De Ceglie dalla Juventus mentre il Sassuolo prima da in prestito Kurtic alla Fiorentina poi ufficializza l’ingaggio di Taider. Fiorentina che non si fa mancare il gran colpo finale andandosi a prendere Richards dal Manchester City. Infine, arrivano le ufficialità di operazioni già concluse da diversi giorni:

Hernandez dal Palermo all’Hull City; Ricky Alvarez dall’Inter al Sunderland e Roncaglia dalla Fiorentina al Genoa.