calaio'Si muovono anche le squadre della medio bassa classifica sul mercato per rinforzare le rose in vista della prossima stagione. Nella serie cadetta, ci sono due squadre che stanno investendo sul mercato per cercare di centrare la promozione in serie A. Il Catania ha chiuso con il Napoli (detentrice del cartellino) l’acquisto di Emanuele Calciò. Queste le sue prime parole da neo giocatore degli “etnei”:<< Un progetto importante, una squadra di livello elevato, a me non interessa la categoria, ma il progetto. Dispiace che la squadre sia retrocessa, vista la serietà della società e l’ottima struttura di allenamento che è all’avanguardia. Faremo di tutto per centrare la promozione nella massima serie>>. Il calciatore dopo l’incontro con il presidente e l’allenatore da Giovedì comincerà il ritiro precampionato con i rosso azzurri. Il Bologna ufficializza due acquisti, rinforzando il reparto di centrocampo e quello dei portieri. Sono pronti a vestire la maglia rosso blu Franco Zuculini, centrocampista argentino classe ’90, che ha firmato un biennale e Fernando Coppola, nella ultime stagioni in forza al Milan. Sul fronte europeo il Qpr, club inglese neopromosso in Premier dopo un anno in Cahmpionship, punta su Ronaldinho. A 34 anni suonati potrebbe essere arrivato il momento dello sbarco nel campionato inglese per il “Gaucho”. La società è pronta ad offrire un anno di contratto al brasiliano. L’ex stella di Barcellona e Milan, attualmente all’Atletico Mineiro, ha espresso in un’intervista il proprio rammarico per non aver accettato le svariate offerte di club inglesi nel suo periodo di massimo splendore. Si può puntualmente rimediare: il Qpr sembra essere pronto a metterlo alla prova, ora spetta a lui decidere se lasciare il Brasile o meno. Rimanendo sempre in Inghilterra, niente da fare, le voci di un accordo raggiunto tra la Juve e Sanchez sono state spazzate via dall’interessamento di un top club. L’agente del giocatore Felicevich sarebbe in viaggio verso Londra, il motivo sarebbe la chiusura dell’affare per il trasferimento del cileno all’Arsenal. I “Gunners”, infatti, starebbero per presentare un’offerta di 40 milioni di euro al Barcellona, offerta impareggiabile per i bianconeri. Se non c’era l’accordo, c’era quantomeno la preferenza del cileno. “El Niño Maravilla” aveva espresso la sua preferenza sia per la Juve che per l’Arsenal. A fare la differenza è stata l’offerta degli inglesi, ampiamente superiore a quella dei Campioni d’Italia. Si sta cercando di abbassare il prezzo, ma l’impressione è che presto si chiuderà. Magari già stasera. Per rinnovare il reparto offensivo la Juventus dovrà guardare altrove.