fotooriginaleilcalciochecontaNapoli – E’ tempo di un primo bilancio in casa Napoli; è lo stesso Rafa Benitez a farlo in occasione della conferenza stampa che precede Cagliari-Napoli. Il tecnico spagnolo è soddisfatto dei primi cinque mesi trascorsi con il club partenopeo soprattutto per la nuova mentalità che pian piano si sta acquisendo. Se in passato un pareggio veniva considerato comunque un risultato positivo, con il nuovo credo inculcato dal tecnico spagnolo conta solo vincere. A poche ore dal fischio d’inizo del match che precede la sosta natalizia,  come è ormai consuetudine, vi sono diversi dubbi di formazione: il primo riguarda la presenza o meno di Reina tra i pali. Probabile ma non certo il rientro del portiere spagnolo dal primo minuto; in caso contrario spazio a Rafael. L’altro ballottaggio riguarda il posto di centrocampista da affiancare a Behrami con Dzemaili che sembra essere in vantaggio su Inler. Infine, il solito toto-trequartisti, che vista l’assenza di Hamsik riguarda quattro calciatori per tre maglie. Probabile la riconferma della linea che ha battutto l’Inter con Insigne, Mertens e Callejon anche se non è da escludere un ritorno di Pandev dal primo minuto. Per il resto tutto confermato con il solito Higuain li davanti e Fernandez che dovrebbe essere ancora una volta preferito a Britos.

I convocati

Reina, Rafael, Colombo, Albiol, Armero, Britos, Fernandez, Reveillere, Uvini, Behrami, Dzemaili, Maggio, Inler, Radosevic, Callejon, Duvan, Higuain, Insigne, Mertens, Pandev.

La probabile formazione

(4-2-3-1) Reina; Maggio Fernandez, Albiol, Armero; Behrami, Dzemaili; Insigne, Callejon, Mertens; Higuain