Il Napoli non si ferma e punta dritto alla qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. La strada verso il prossimo turno è sicuramente in discesa per la squadra di Benitez, forte del 4-0 dell’andata in casa del turchi del Trabzonspor. Le reti di Henrique, Higuain, Gabbiadini e Zapata tengono abbastanza al sicuro i partenopei da spiacevoli sorprese, e così il tecnico spagnolo può provare a dare spazio alle cosiddette “seconde linee“, ma non chiamatele così, perché nessun tecnico vi dirà mai che sono seconde scelte.

benitez3Così per Benitez l’Europa League è “un’opportunità per tutti, per tanti giocatori di dimostrare il loro livello“. E’ questa la motivazione prima che devono avere i suoi giocatori questa sera, ore 21, al San Paolo, in campo contro i turchi, che per l’occasione recuperano dalle squalifiche Costant ed Ekici, forse due dei maggiori talenti della squadra di Trebisonda.  ”In Turchia non era facile giocare con un ambiente caldo anche quando la squadra era sotto, l’abbiamo reso noi facile“ ha dichiarato il tecnico azzurro nella consueta conferenza stampa della vigilia “domani non dobbiamo avere fretta né ansia, dobbiamo giocare bene dall’inizio alla fine. Devo gestire 25 giocatori, la cosa più importante è vincere perché permette di lavorare meglio e aumenta la competizione. Non posso nascondere che domani gestiremo un vantaggio importante che mi può permettere di fare determinate scelte.

Per questo motivo in porta si dovrebbe rivedere Rafael, che ha bisogno di giocare con tranquillità per ritrovare la fiducia persa. Davanti a lui spazio a Henrique e Britos, che formeranno un’inedita coppia centrale in questa stagione. Sulla destra dovrebbe agire dal primo minuto Mesto, sulla sinistra ancora Ghoulam, vista l’indisponibilità in Europa League di Strinic. In linea mediana Inler e Jorginho sono favoriti rispetto a Gargano e David Lopez, che potranno così respirare in vista della trasferta di Torino in campionato. Dietro a Zapata, che sarà il terminale offensivo della squadra e che va a caccia dell’ennesima rete di questa sua fruttuosa stagione, dovrebbero esserci De Guzman, Mertens (squalificato in campionato) e Callejon (che è favorito rispetto a Gabbiadini e che deve ritrovare confidenza soprattutto col gol).

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Mesto, Henrique, Britos, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, De Guzman, Mertens; Duvan.Trabzonspor (4-3-3): Hakan Arıkan; Bosingwa, Aykut Demir, Medjani, Constant; Fatih Atik, Ekici, Özer Hurmacı; Sefa Yılmaz, Óscar Cardozo, Erkan Zengin.

Arbitro: Ivan Bebek (Croazia)