Prima divisione

Benevento – Lecce 1-1

miccoliSi conclude in parità, con il punteggio di 1-1, il match d’andata della semifinale play-off del girone B di Lega Pro che vedeva contrapposti allo stadio Ciro Vigorito Benevento e Lecce. I padroni di casa partono subito bene e sfiorano anche il vantaggio al 28’ con il difensore salentino Lopez che sfiora l’autogol nel tentativo di deviare un cross di Campagnacci. A spezzare l’equilibrio a favore dei leccesi ci pensa il capitano Miccoli che al 39’, complice la deviazione di Dicuonza, infila Baiocco su calcio piazzato; il Benevento prova da subito a reagire con Campagnacci e Mancousu che vanno vicino al pareggio prima del intervallo. Nella ripresa il Benevento si butta all’assalto in cerca del pari ma deve scontrarsi con la prontezza di riflessi di Caglioni che respinge su Mancosu da distanza ravvicinata; la squadra di Brini non si arrende e al 19’ della ripresa tova il meritato pareggio ancora con Mancosu che infila di testa su un cross di Negro. Il Lecce accusa il colpo e a pochi minuti dal pari il Benevento sfiora il sorpasso con Melara che calcia alto da posizione favorevole. Di lì in poi il ritmo cala vistosamente e alle due formazioni non resta che darsi appuntamento per il match di ritorno al Via del Mare.

Seconda divisione

Nella gara d’andata dei play-out del girone B della seconda divisione di Lega Pro le squadra campane erano impegnate nel derby tra Arzanese e Sorrento, e con l’Aversa Normana che ha sfidato il Tuttocuoio nell’ altra semifinale (1-1).
Arzanese – Sorrento 4-0
simonelliNetta vittoria del Arzanese sul Sorrento nella semifinale d’andata dei play-off per accedere al girone unico di Lega Pro. La partita si mette subito in discesa per gli uomini di Marra che al ottavo minuto passano con Ripa che batte Miranda con una spettacolare rovesciata. Per i rossoneri è l’inizio di un incubo e al 25’ l’Arzanese si porta sul 2-0 con Improta che scarta il portiere e conclude a rete dopo un bel assist di Ripa; dopo il raddoppio il Sorrento si scioglie e al 28’ rimane in dieci uomini a seguito del espulsione di Vigliatti per doppia ammonizione, poi è il neo entrato Piasani a intercettare col braccio in area di rigore un potente tiro di Mangiacasale, permettendo a Ripa di portare i biancocelesti sul 3-0 dagli undici metri, a pochi minuti dal intervallo è ancora lo scatenato Ripa a mettere a segno la sua personale tripletta che consente al Arzanese di mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno. Nella ripresa l’Arzanese si limita a gestire il risultato, andando anche vicino alla cinquina in un paio di occasioni con Improta e Giannusa. Il Sorrento si fa vivo con un paio di squilli di Catania e Maiorino, toppo poco per impensierire la miglior Arzanese della stagione che ormai è sempre più lanciata verso il salto di categoria.