Logo Uefa Champions League

Logo Uefa Champions League

Stasera all’Allianz Arena è di scena la Juventus. Ritorno degli ottavi di Champions, con gli uomini di Allegri che tenteranno l’impresa. All’andata, a Torino, gara finita in pareggio, 2 a 2 dopo che i tedeschi erano andati in vantaggio di due reti. A Mueller e compagni basterà non perdere o pareggiare subendo non più di due gol ed all’Allianz i risultati del Bayern sono impressionanti: in Bundesliga quest’anno, 12 vittorie ed una sola sconfitta su 13 gare, mentre nei gironi di Champions, 3 vittorie su 3.

I bianconeri guidano la Serie A a 67 punti, con soli 3 punti di vantaggio dal Napoli di Sarri. Nell’ultima gara contro il Sassuolo, la Juventus ha vinto per 1 a 0 con una magia di Dybala, mostrando però segnali di stanchezza. Comunque andamento piuttosto positivo considerando che nelle ultime 19 gare ha ottenuto 18 vittorie ed un solo pareggio. Contro i tedeschi molto non sarà della partita Giorgio Chiellini alle prese con il solito problema al polpaccio e Claudio Marchisio, anche lui con problemi muscolare al polpaccio. Juventus dunque affronterà la partita più delicata della stagione in forte emergenza. Infatti, anche Dybala guarderà la partita da spettatore e Mandzukic non sembra esser al meglio. Spazio dunque a Hernanes a centrocampo, mentre davanti ballottaggio Mandzukic – Morata – Zaza. Nonostante l’emergenza, Massimiliano Allegri è fiducioso anche se il passaggio del turno è particolarmente complicato:”Sappiamo che il Bayern Monaco è una delle squadre più forti d’Europa. Hanno tanta qualità e solidità. Per noi non sarà facile, ma ci proveremo. Dovremo fare una partita intelligente, cercando di fare gol, ma non dobbiamo lasciare spazio alle loro ripartenze, infatti davanti sono formidabili. Sono sicuro che non finirà zero a zero considerando che siamo due squadre che giocano all’attacco. Per quanto riguarda Dybala è stata una mia scelta non convocarlo perché non è al cento per cento. Abbiamo una rosa competitiva, per cui non sono particolarmente preoccupato. Non so chi giocherà al posto dell’argentino, la notte porterà consiglio.”

Dall’altra parte, anche Pep Guardiola è alle prese con molte defezioni, soprattutto in difesa, con Boateng e Badstuber che non saranno della partita. Rientra invece Benatia anche se non è ancora al cento per cento. Davanti Ribery è recuperato e potrebbe partire dal primo minuto completando il trio d’attacco con Costa e Lewandowski. In Budes, i bavaresi sono primi a 66 punti, con il Dortmund che segue a 61. Nell’ultima gara, nonostante il turnover ha rifilato ben 5 reti al Werder. Stato di forma dunque piuttosto buono. Ma Guardiola, in vista del ritorno di Champions non si fida della squadra italiana e così si è espresso in conferenza stampa:”La Juventus è una squadra tosta che non molla mai e per noi sarà una partita difficile. Non possiamo pensare di giocare per lo zero a zero, non è nel nostro DNA. Proveremo a fare la partita come sempre e giocare all’attacco. Dovremo essere concentrati dal primo fino all’ultimo minuto, i bianconeri in qualsiasi momento possono fare gol. Dal primo giorno che sono qui so che la Champions è un obiettivo concreto della società, ma non ho paura di accettare questa pressione. Contro la Juve partiamo da un buon risultato, certo avrei preferito un cinque a zero”.

PROBABILI FORMAZIONI

Bayern Monaco (4-1-4-1): Neuer; Lahm, Kimmich, Benatia, Alaba; Vidal; D. Costa, Mueller, T. Alcantara, Ribery, Lewandowski. A disp.:Ulreich, Rafinha, Goetze, Bernat, Coman, Robben, Xabi Alonso. All.: Guardiola

Juventus:(4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Evra; Khedira, Hernanes, Pogba; Cuadrado, Mandzukic, Morata. A disp.: Neto, Rugani, Alex Sandro, Asamoah, Sturaro, Pereyra, Zaza. All.: Allegri