RiberyNapoli – E’ già da un bel pò di tempo che i tedeschi dominano l’economia europea. Danno direttive, impongono tasse e tagli, decidono quando fare il bello e il cattivo tempo sui mercati finanziari ma una cosa proprio non riusciva a questo popolo ovvero imporsi nel calcio. La serata di ieri invece ha dato la sensazione che è in atto un cambiamento di tendenza anche nella materia dove i club della Germania lasciavano un pò a desiderare. Il poker rifilato dal Bayern Monaco al Barcellona nel match valevole per l’andata della semifinale di Champions League, non è solo la vittoria di una partita ma un segnale chiaro e preciso della crescita del calcio tedesco. La squadra di Heynckes è una corazzata costruita per asfaltare ogni tipo di avversario. In ogni ruolo c’è un calciatore di altissimo livello. Difficile trovare un difetto a questa macchina da goal che sforna goleade di gara in gara, non importa che si giochi il campionato, la Champions o la coppa di Germania. La sensazione è che questo sia solo l’inizio di uno strapotere che potrebbe durare diversi anni: gli ingaggi di Guardiola e Gotze lasciano intendere che con ogni probabilità sarà così.