Modena – Juve Stabia 4-2

Piero+Braglia+FC+Pro+Vercelli+v+SS+Juve+Stabia+-OJcH2k-A3flIl Modena cala il quarto poker stagionale diventando il secondo attacco della Serie B con la rinascita di Granoche. Il Diablo uruguagio stende la Juve Stabia che nella prima mezzora mette paura ai padroni di casa salvo crollare nel secondo tempo, tutto di marca modenese. Subìto lo svantaggio iniziale, gli ospiti giocano più liberi con la testa. Sowe mette in porta Falco che viene steso da Garofalo, lo stesso Sowe trasforma il rigore conseguente. Più tardi Zampano approfitta di un altro errore di Garofalo per dribblare Pinsoglio e siglare l’1-2. Nel secondo tempo la legge del Braglia colpisce l’omonimo allenatore avversario, sempre battuto in B a Modena con la sua Juve Stabia che finisce in dieci per il rosso a Ghiringhelli.

Avellino – Brescia 0-1

Rastelli1L’Avellino ha smarrito la rabbia, il Brescia ha trovato la voglia di fare: Scaglia che innesca sul lato sinistro Benali, il cui rasoterra in mezzo trova puntuale Corvia alla scivolata-gol è la conferma di un dominio della ripresa costante. Rastelli s’inventa Biancolino al debutto da titolare, recupera Peccarisi e fa riposare Schiavon. Incide solo un po’ nel primo tempo, raggiunge Arcari solo Castaldo: un tiro respinto, e sulla ribattuta di pugni ancora la punta irpina che coglie il palo. Il resto? Notte fonda, ripresa compresa. E’ un altro Brescia, che fa scorrere i minuti e inserisce Caracciolo assemblandosi – dopo il riposo– per vincere. Quattro azioni gol nitide (tiri di Benali 18’, Caracciolo 23’, testa di Olivera poco alto su cross di Scaglia al 41’ e la rete) legittimano un successo strameritato.