Mister Tesser azzecca i cambi che danno la svolta alla partita

tesserDopo il passo falso all’esordio, nella seconda giornata del campionato Cadetto, l’Avellino ottiene i primi 3 punti battendo al “Partenio” il Modena guidato da un certo Hernan Crespo, vecchia conoscenza del calcio giocato. A match iniziato il primo squillo è di marca ospite con Frattali bravo a respingere un colpo di testa di Nizzetto. È un Modena che nei primi 15’ di gioco tiene l’Avellino nella sua metà campo sfiorando più volte il vantaggio. La prima conclusione per gli irpini arriva al 17’ ma il tiro di Tavano è telecomandato con Manfredini che para senza problemi. I primi 45’ terminano a reti bianche con le 2 squadre che hanno giocato un buon calcio. Nella ripresa il copione si ripete, sono gli ospiti i primi a trovare la conclusione quando al 50’ Olivera calcia di prima la sfera che viene deviata sulla linea da Ligi, sulla respinta il missile di Doninelli viene disinnescato dal bel tuffo di Frattali. Al 70’ arriva la svolta della partita con Jidayi che su calcio d’angolo batte Manfredini per il vantaggio bancoverde. 10 minuti più tardi arriva il goal che chiude la partita con Mokulu che trova la prima rete stagionale. È stata una vittoria voluta da tutta la squadra, bisogna fare un plauso a mister Tesser che ha “azzeccato” i cambi dove su giocatori subentrati a partita in corso, 2 hanno trovato la gioia del goal. L’Avellino porta a casa 3 punti importanti e visto il pareggio del Cagliari a Terni, possono guardare il match della settimana prossima quando i lupi fanno visita proprio ai sardi, con più tranquillità e con 1 solo punto di differenza tra le due squadre.

TABELLINO

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Nitriansky, Biraschi, Ligi, Visconti; D’Angelo, Arini (dall’8′ st Bastien), Zito (dal 23′ st Jidayi); Gavazzi; Trotta, Tavano (dal 29′ st Mokulu). A disp.: Offredi, Chiosa, Rea, Giron, Insigne, Soumarè. All.: Tesser.

Modena (4-3-3): Manfredini; Calapai (dal 33′ st Aldrovandi), Marzorati, Cionek, Rubin; Doninelli (dal 38′ st Stanco), Giorico, Olivera; Luppi (dal 25′ st Sowe), Granoche, Nizzetto. A disp.: Provedel, Gozzi, Minarini, Sakaj, Nardini, Vestenicky. All.: Crespo.

Arbitro: Serra di Torino.