Armando-AnastasioQuesta settimana il talent scout de “Il calcio che conta” ha il piacere di farvi conoscere un giovane talento made in naples, proveniente direttamente dal vivaio azzurro. Stiamo parlando di Armando Anastasio, terzino sinistro classe 96’, con cui la società partenopea è in trattativa per fargli firmare il suo primo contratto da professionista dopo che sul ragazzo si erano puntate le attenzioni di Henry Redknapp ,manager del Queen Park Rangers, e del Liverpool.
Anastasio ,napoletano doc, è un terzino dal piede destro ma capace di giocare su entrambe le fasce e adattabile anche nei ruoli di difensore centrale o mezzala; dotato di una buona tecnica e di un fisico molto agile riesce ad conciliare ottime capacità di copertura in fase difensiva e pericolose sortite offensive quando si trova nella metà campo avversaria. La sua specialità sono gli assist ma ha anche già dimostrato una discreta propensione al gol grazie alla sua innata capacità di attaccare gli spazi con rapidi inserimenti.
Figlio d’arte, suo papà Paolo è stato calciatore nelle file dell’Empoli e del Siracusa, in appena due anni tra le fila delle giovanili del Napoli si è già guadagnato un posto da titolare fisso nella Primavera di mister Saurini, collezionando ben 15 presenze dal primo minuto tra campionato, Youth League e Coppa Italia Primavera. La scorsa estate Rafa Benitez gli ha anche concesso l’onore di effettuare il ritiro a Dimaro con la prima squadra e di esordire tra i grandi nell’amichevole contro il Cesena.
Nonostante le sirene inglesi il procuratore di Anastasio, Vincenzo Pisacane, ha confermato che il ragazzo ha tutte le intenzioni di affermarsi nel grande calcio con i colori azzurri, e le indiscrezioni a proposito del intesa sul contratto fanno intendere che il club partenopeo è pronto a scommettere su di lui per il futuro.