ACF Fiorentina vs EmpoliLa nona giornata del Campionato italiano di Serie A ci riserva non poche sorprese, la più clamorosa è quella che riguarda la capolista Juventus che cade battuta in Liguria col Genoa; ma andiamo con ordine ad analizzare cronologicamente questa entusiasmante giornata di campionato.

Martedi 28 ottobre si è disputato l’anticipo del turno infrasettimanale tra Empoli e Sassuolo, quest’ultimi in casa hanno rispettato in pieno le aspettative battendo Tavano e company per ben 3-1. Ancora orfani di Zaza, i neroverdi sono stati trascinati ancora Berardi ed ancora l’intramontabile Sergio Floccari. Impalpabile la squadra di Maurizio Sarri nonostante il momentaneo vantaggio firmato Croce, incassano la seconda sconfitta consecutiva.

Mercoledi 29 Ottobre può passare alla storia di questa stagione come il “mercoledì da leoni”, è quanto ci verrebbe da dire guardando i risultati e le prestazioni di alcuni protagonisti di questa giornata. Tutte in contemporanea, e cioè: il Milan di Inzaghi vola in Sardegna per battersi contro la vecchia volpe di Zeman, la sensazione è che le nostre parole della settimana scorsa non siano state poi cosi dette a caso… i rossoneri viaggiano in corrente alternata, a Cagliari finisce 1-1 con le reti di Ibarbo e Bonaventura. Qualcuno ha visto Torres?
Nell’altra isola, quella siciliana, è di scena invece Palermo-Chievo, terminata 1-0 grazie al gol di Luca Rigoni al minuto ottanta. I veronesi in caduta libera incassano la quarta sconfitta consecutiva e terminano in fondo alla classifica in compagnia del Parma. Gli emiliani appunto anch’essi reduci da tre sconfitte, incassano l’ennesimo KO, questa volta però è una sconfitta che fa più male poichè arriva ai danni del Torino di Ventura, la squadra che ha gli ha soffiato l’Europa e quella che doveva essere una prova d’orgoglio si trasforma nell’ennesimo scempio calcistico.

Di misura e grazie ad un rigore trasformato da Mauro Icardi, vince anche l’Inter di Mazzarri contro una grandissima Sampdoria che però a nostro avviso ha avuto paura della sua stessa ombra. La squadra di Mihaijlovic non ha espresso un bel gioco, ha sbagliato tanti interventi e tutto sommato la sconfitta, seppur evitabile, ci può stare. Quella che invece non desta dubbi è la grandissima prestazione della Fiorentina che, orfani ancora di Rossi e Gomez, si affidano al giovane Babacar per asfaltare l’Udinese per ben 3-0. L’attaccante autore di una doppietta risulta il migliore in campo e permette ai viola di risalire in classifica andando ad occupare il decimo posto. Prima di affrontare il capitolo “testa della classifica”, c’è da segnalare il passo avanti del Napoli che, nonostante il pareggio in terra bergamasca con l’Atalanta per 1-1, fa registrare un grandissimo avanzamento sul piano dello stato di forma e del gioco. I partenopei non meritavano affatto il pari, sia per le occasioni avute sia per il gioco espresso, eppure Higuain (ancora in gol ndr) ha sciupato tutto sbagliano il rigore del possibile 1-2 al minuto 92. Poteva essere la vittoria della svolta, in proiezione del match di sabato pomeriggio con la Roma, il Napoli si sarebbe posizionato in terza posizione a -5 dalla vetta. Le jeux sont faits.

Concludiamo il capitolo che riguarda le sfide di mercoledì andando ad analizzare ciò che è successo nelle parti alte della classifica: la Juventus incredibilmente cade a Genova per mano del grifone. La squadra del patron Preziosi grazie ad un gol di Luca Antonini arrivato al 93esimo minuto, riesce a fermare la corazzata bianconera per 1-0. Una notizia che ha riempito di gioia i tifosi giallorossi, straconvinti che questo sia l’anno giusto per riportare il tricolore nella capitale; Roma che seppur non brillando riesce a portare a casa il bottino pieno tra le mura amiche dell’Olimpico contro un modesto Cesena. In gol ancora Mattia Destro e poi il guerriero De Rossi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Juve e Roma conducono quindi la classifica a braccetto, entrambe appaiate a 22 punti ed a ben 6 punti di vantaggio sul terzo posto (attualmente occupato da ben 4 squadre).

Il turno infrasettimanale si è concluso giovedi 30 ottobre con la sfida del Marc’Antonio Bentegodi e diretta dal Sign. Irrati tra Hellas Verona e SS Lazio. Sfida equilibrata sul piano del possesso palla e delle conclusioni in porta, quindi giusto il risultato finale di 1-1 che accontenta entrambe le compagini.

In virtù dei risultati della 9^giornata di campionato ecco la classifica aggiornata:

1. Juventus 22
2. Roma 22
3. Lazio 16
4. Sampdoria 16
5. Udinese 16
6. Milan 16
7. Napoli 15
8. Inter 15
9. Genoa 15
10. Fiorentina 13
11. Verona 12
12. Torino 11
13. Sassuolo 10
14. Cagliari 9
15. Palermo 9
16. Atalanta 8
17. Empoli 7
18. Cesena 6
19. Chievo 4
20. Parma 3