iniziative nel sociale


Milleculure PalExtra – L’Agorà dello sport, le novità della terza edizione

By  Published: 13th luglio 2017
Foto di MANUEL SCHEMBRI

Foto di MANUEL SCHEMBRI

Si tinge di Milleculure l’estate 2017. Non c’è due senza tre, come recita il celebre proverbio. Al via la terza edizione di PalExtra – L’Agorà dello Sport. Dopo il biennio 2015 e 2016 alla Mostra d’Oltremare, cambia la location ma non mutano i contenuti. L’area Collegio Ciano, all’interno dell’ex base Nato di Bagnoli, ospita il villaggio a cinque cerchi da giugno a settembre. Lo sport made in Naples sempre più griffato dai campioni Diego Occhiuzzi, Patrizio Oliva e degli altri Olimpionici di Milleculure. Prosegue ininterrottamente l’azione dei nostri campioni in favore dei ragazzi di Napoli, da anni ormai impegnati nella promozione e diffusione dell’idea sociale dello sport. La presenza e l’esempio degli sportivi di Milleculure permetterà a tantissimi giovani (circa 3000) di praticare innumerevoli discipline, crescere in modo adeguato, apprendendo e sperimentando insegnamenti pratici, utili nella vita quotidiana. Dalla pedana al ring, passando per il campo di tennis, calcando il parquet del basket, utilizzando il simulatore di Formula Uno, e poi sotto rete con la pallavolo e un tuffo refrigerante in piscina. Tanti bambini indicati da numerose Associazioni di volontariato, Onlus, Chiese, Municipalità che partecipano dalla genesi del progetto (anno 2015) con altre attori pubblici e privati: Regione Campania, Comune di Napoli, CONI Regionale, CIP, Miur Ufficio Scolastico Regionale, Ordine Commercialisti Napoli e Rotary Club Napoli Posillipo. “Sono davvero felice di regalare gratuitamente ore di sport ai bambini napoletani. Il mio vuole essere un contributo non solo affettivo in una città dalle grandi potenzialità. Cerchiamo di dare il buon esempio e fare sempre di più e meglio. Ringrazio la Fondazione con il Sud presediuta da Carlo Borgomeo per la vicinanza concreta e il sostegno effettivo e di tanti altri privati come il main sponsor Farvima di Mirko De Falco” dichiara lo schermidore partenopeo e presidente dell’associazione no profit Milleculure. “Napoli città che sorride alla vita per la sua bellezza e allegria dei cittadini, luogo ideale per ospitare le Universiadi del 2019. All’ombra del Vesuvio sport e cultura sono gli strumenti adatti per migliorare i giovani contro il degrado e la povertà educativa: proviamo ad infondere il rispetto delle regole e dell’avversario che si traducono nell’osservanza delle leggi e tutela dell’ambiente” spiega l’oro olimpico a Mosca nel 1980, Patrizio Oliva, che cita De Coubertin. “Tutti devono partecipare, nessuno escluso, senza dover vincere a qualunque costo”. Dalla mini olimpiade estiva prove generali in vista delle Universiadi 2019: la squadra Milleculure è pronta ad accogliere i giochi universitari, assegnati a Napoli e alla Campania dalla FISU (Federazione Internazionale Sport Universitari). Così Raimondo Pasquino, presidente ARU, intervenuto alla conferenza stampa. “Abbiamo i titoli, le competenze, gli atleti. Napoli e il Meridione possono e devono aspirare ad organizzare eventi internazionali”. Il territorio, con la X Municipalità e la Fondazione Banco Napoli per l’Assistenza e l’Infanzia, sposano convintamente il progetto PalExtra Milleculure. “Sono questi momenti gioia e di crescita. Credibile e apprezzabile il messaggio pedagogico che i campioni dello sport trasferiscono ai ragazzi. L’ex area Nato dovrebbe tornare ad essere un luogo pulsante: bisogna riappropriarsi di questi spazi” sostiene Lucia Fortini, Assessore all’Istruzione e alle Politiche sociali della Regione Campania . “Può dirsi estate quando finalmente inizia PalExtra. Lo sport ha bisogno di attori autentici e prendiamo a modello virtuoso questo luogo: è da qui che si percorre insieme un pezzetto importante di strada a vantaggio dei bimbi napoletani” argomenta Ciro Borriello, assessore comunale allo sport. “Torni ad essere un patrimonio comune l’ex area Nato di Bagnoli. Con PalExtra si registra il primo passo di riappropriazione di quest’area alla cittadinanza” precisa Diego Civitillo, presidente della X Municipalità Fuorigrotta – Bagnoli. Paola Parente, Commissario della FBNAI, riconosce i meriti di un progetto fiore all’occhiello di Napoli. “Sport elemento di aggregazione, aiuto ai minori a rischio, si configura come attività di assistenza all’infanzia soprattutto per le fasce disagiate, nella piena mission della Fondazione”. Presenti alla conference press, tra gli altri, l’imprenditore Luciano Cimmino, patron di Carpisa Yamamay, la “farfalla del nuoto” di Milleculure Imma Cerasuolo, Mario Zaccaria, presidente USSI Campania, il delegato FIPAV in rappresentanza del presidente Ernesto Boccia, Italo Palmieri del Napoli Calcio Femminile, Dino Sangiorgio, presidente associazione Itaca, Carlo Palmieri, gm di Milleculure e tantissimi ospiti, sportivi e ragazzi a fungere non soltanto da splendida cornice. “Se diventano campioni bene, se maturano come uomini ancora meglio” l’auspicio conclusivo di Patrizio Oliva rivolto ai numerosissimi piccoli partecipanti.



Related articles


Comments (0)





Turn on pictures to see the captcha *

sample side banner