balotelliNapoli – Una volta veniva definita l’ ItalJuve ma dopo l’uscita di ieri sera a Malta sarà il caso di nominarla la “MilitalJuve”. Se prima colpiva la vasta presenza di calciatori bianconeri tra le fila azzurre, durante il match vinto per 0-2 contro la squadra di Ghedin, ha fatto un certo effetto vedere in campo sei calciatori della Juventus e cinque del Milan. Il risultato ha dato ragione a Prandelli anche se in alcune fasi della partita gli azzurri hanno letteralmente sbandato, rischiando troppo in alcune circostanze. In particolare continua a non convincere la presenza in campo di Giaccherini, che quanto a impegno è inappuntabile ma negli equilibri di questo team sembra centrarci poco. Inoltre se è piacevole vedere una Nazionale che imposta il gioco non affidandosi più al classico contropiede, ciò non vuol dire che bisogna esporsi in questo modo alle ripartenze avversarie; alcune di queste ieri avrebbero potuto fare molto male all’Italia. Ci sono sicuramente anche delle note positive da evidenziare come il Buffon para-rigori o il Balotelli autore di una doppietta, ma anche un El shaarawy incantevole, capace di giocate deliziose e di spunti di rara classe e velocità di esecuzione. Per chiudere un grazie immenso va a Morgan De Sanctis, che nel giorno del suo trentaseiesimo compleanno ha annunciato il ritiro dalla Nazionale. Il ringraziamento non è  per il contributo fornito sul campo in gare ufficiali ma per quello offerto all’interno dello spogliatoio, fondamentale per la crescita dei più giovani colleghi.